• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI PALERMO-JUVENTUS

Mandzukic letale, Sturaro si sdoppia. Non stecca Goldaniga


Paulo Dybala(Getty Images)
Giorgio Elia

29/11/2015 22:40

Ecco le pagelle e il tabellino di PALERMO-JUVENTUS

PALERMO

Sorrentino 5,5 - Non convince la sua posizione sul gol di Mandzukic. Resta inchiodato sulla linea di porta sul cross di Dybala. 

Struna 5 - Non si stacca sulla destra, in continuo lavoro sul duo fracese Evra-Pogba. Il primo spesso gli ruba il tempo, rendendogli difficile la serata. Mandzukic lo sovrasta nell'1-0 bianconero. Dal 74' Rispoli s.v.

Gonzalez 6,5 - Sempre più registrata l'intesa con il giovane Goldaniga. Pipo sfrutta le sue conoscenze per arginare nei limiti del possibile il "fiume" Dybala. 

Goldaniga 7 - Che sia fisico con Mandzukic o in velocità con Dybala non fa differenza. Il duello singolo lo vede vittorioso nel finale, confermando quanto di buono fatto sette giorni prima contro la Lazio. Siamo sicuri sia solo alla quinta presenza in A?.

Lazaar 6 - Contro un avversario difficile come Cuadrado mostra maggiore attenzione in fase difensiva commette meno errori rispetto alle precedenti uscite di questo campionato. Dal suo piede educato nascono le maggiori insidie verso la difesa bianconera. Nel finale si perde Sturaro. 

Hiljemark 5,5 - Viene sollecitato più di Chochev dal gioco della squadra. I tempi di inserimento sono sempre perfetti, un pò meno le scelte nella gestione del pallone. Comunque in leggera crescita rispetto all'opaca prova di Roma. Dal 60' Quaison 5 - Ballardini lo inserisce per aumentare i giri del motore della sua squadra. Peccato non veda mai il pallone. 

Jajalo 6 - Lavoro di regia poco per per il croato, che bada più a proteggere la difesa. Rincorre ogni avversario si presenti negli ultimi sedici metri di gioco, addormentandosi però pericolosamente su un corner sul quale Bonucci stava per punire i rosanero. 

Chochev 6 - Il bulgaro si sacrifica molto aiutando Lazaar sulla catena di sinistra, intercettando un buon numero di palloni. 

Brugman 5 - Come avvenuto contro la Lazio va in pressione sul play avversario, provando a ostacolare l'azione di gioco di Marchisio. Corre tanto ma risulta poco lucido nell'ultimo passaggio. 

Vazquez 6,5 - Nonostante si ritrovi con almeno due uomini da fronteggiare riesce sempre a prendere la scelta migliore con il pallone tra i piedi. Più preciso di Brugman nella gestione delle ripartenze della squadra, non trova la porta quando ci prova dalla distanza. 

Gilardino 5 - Non riesce a incidere dalle parti di Buffon. L'unica sua traccia in area bianconera sta tutta in un tiro-cross che non trova un compagno pronto alla deviazione. Importante invece nella propria area di rigore con i suoi centimetri nelle palle inattive. Dal 66' Trajkovski 5,5 - Si presenta con un tentativo in rovesciata che però non fa arrivare il pallone dalle parti di Buffon. Poi viene sempre controllato dai centrali avversari. 

Allenatore Ballardini 5,5 - Un passo indietro rispetto a Roma sotto il profilo del gioco, ma l'avversario era anche di diversa fattura. Nulla la reazione dopo lo svantaggio. 

JUVENTUS

Buffon 6 - Non compie alcuna parata, limitando il suo operato a qualche uscita.

Barzagli 6,5 - Non deve compiere molti interventi, ma è decisivo su un tiro di Brugman murando il tentativo dell'uruguaiano. 

Bonucci 6 - Lascia sempre di spalle Gilardino francobollando l'ex Fiorentina e sfiorando il gol su azione di calcio d'angolo. 

Chiellini 6,5 - Efficace nelle chiusure difensive, agisce da play basso avviando spesso l'azione di Evra e dei compagni del reparto avanzato. 

Cuadrado 5,5 - A corrente alternata. Le sue accelerazioni mettono sempre in crisi il diretto avversario di turno, ma non riesce a dar continuità alla sua azione. I suoi tentativi trovano l'esterno della rete e i guantoni di Sorrentino. Dal 68' Lichtsteiner 6 - Controlla la fascia destra difendendo su Lazaar e sganciandosi quando la squadra si distende in avanti. 

Sturaro 6,5 - Lavoro doppio per l'ex Genoa che si adopera in fase di recupero del pallone, protaggendo il fronte destro con Cuadrado in proiezione offensiva, trovando anche le forze per proporsi in avanti. Impreziosisce la sua prova con il gol del 2-0.

Marchisio 6 - Impiegato da regista smista bene il gioco sui due fronti, trovando anche qualche giocata in verticale per accelerare i tempi di gioco. 

Pogba 6 - Diversi tentativi dalla distanza senza precisione, un paio di imbucate precise ad attivare il motore di Evra, ma anche qualche eccesso nei personalismi. Da uno di questi nasce l'ntervento falloso che gli costa il giallo che lo porterà a saltare il prossimp impegno contro la Lazio per squalifica. Meglio nel secondo tempo con l'assist per il 2-0 di Sturaro. 

Evra 6,5 - Fa bene le due fasi, cercando spesso in area di rigore i compagni del reparto avanzato con pericolosi traversoni. 

Dybala 7 - In continuo movimento in ogni zona del campo. Attaccante, esterno offensivo, paly basso. Fa tutto l'argentino, che non patisce l'emozione per il ritorno al Barbera. Di testa prova a punire Sorrentino, senza però trovare lo specchio della porta. E' suo l'assist al bacio per la rete di Mandzukic. Dal 83' Zaza 6,5 - Chiude la partita nel finale con la rete del 3-0. 

Mandzukic 7 - Vederlo difendere da terzino sinistro è lo specchio della sua generosità e devozione per la cusa. In avanti il giovane Goldaniga gli da filo da torcere, ma lui ha il colpo del campione e sblocca l'incontro con un gran gol di testa. Dal 66' Morata 5 - Viene sempre fermato da Goldaniga, che lo rende inoffensivo. 

Allenatore Allegri 7 - Paga la scelta di confermare Mandzukic al fianco di Dybala ed è lucido ed efficace nella gestione dei cambi. La partita è sempre stabilmente nelle mani dei suoi. 

Arbitro Valeri 6,5 - Buona ls sua direzione di gara. Giusto non concedere il calcio di punizione per un contatto tra Lazaar e Barzagli. Il marocchino cade in area di rigore, ma l'azione parte fuori. Comunque nessun contatto tra i due. 

TABELLINO

PALERMO-JUVENTUS  0-3

PALERMO (4-3-2-1): Sorrentino; Struna(Rispoli 74'), Gonzalez, Goldaniga, Lazaar; Hiljemark(Quaison 60'), Jajalo, Chochev; Brugman, Vazquez; Gilardino(Trajkovski 66'). A disp.: Colombi, Alastra, Morganella, Andelkovic, El Kaoutari, Daprelà, Maresca, Rigoni, Cassini. All. Ballardini

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado(Lichtsteiner 68'), Sturaro, Marchisio, Pogba, Evra; Mandzukic(Morata 66'), Dybala(Zaza 83'). A disp.: Neto, Rubinho, Rugani, Caceres, Vitale. All. Allegri

Arbitro: Valeri

Ammoniti: Pogba(J) 25', Struna(P) 50', Barzagli(J) 61', Vazquez(P) 75', Sturaro(J) 75'

Marcatori: Mandzukic(J) 54', Sturaro(J) 89', Zaza(J) 93'

 

 




Commenta con Facebook