• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Lavezzi: "Mi manca l'Italia, cerco una squadra che mi dia stimoli"

Calciomercato Juventus, Lavezzi: "Mi manca l'Italia, cerco una squadra che mi dia stimoli"

L'attaccante del PSG: " Il Napoli gioca bene, questo è l'anno buono per vincere lo Scudetto"


Ezequiel Lavezzi ©Getty Images
Marco Di Federico

28/11/2015 08:59

CALCIOMERCATO JUVENTUS NAPOLI LAVEZZI / PARIGI (Francia) - Ezequiel Lavezzi è uno degli obiettivi del calciomercato Juventus per gennaio o per il prossimo giugno. L'attaccante argentino è in scadenza di contratto al PSG e difficilmente resterà in Francia: del calciomercato ma anche di tutte le news che riguardano la Serie A, il Pocho ha parlato alla 'Gazzetta dello Sport'.

SERIE A - "Mi manca il calcio italiano. Io sono argentino, sono abituato alle pressioni. Per noi argentini è meglio vivere il calcio in maniera intensa. - le sue parole - Napoli è una città particolare, in tutta Italia in generale il pallone è vissuto con una intensità incredibile e si trovano più stimoli. Qui si vive in un altro modo, né migliore né peggiore: ti godi il calcio e la vita, ma è diverso. Forse il calcio italiano non è più quello di prima, ma è bello da vivere e da giocare. È avvincente, ti fa sentire un calciatore vivo, ti spinge al massimo".

LIGUE 1 - "É inutile nascondere che questo PSG è troppo forte per gli altri club. La nostra sfida è anzi trovare stimoli anche se non ci sono in Francia rivali che ci possano impegnare molto, e in questo senso penso che il gruppo stia facendo un ottimo lavoro, impegnandosi sempre".

FUTURO - "Quando me ne andrò sarà perché un capitolo si è chiuso. La città è bellissima e lasciarla dopo un po' di anni non sarà facile. Sceglierò il posto che mi stimola di più. Gli argentini hanno bisogno di sentire una passione forte. Adesso ho i piedi più fuori che dentro dalla Francia, anche se nel mio lavoro non si può mai dire. Magari all'improvviso mollo tutto, smetto di giocare e me ne torno in Argentina. Ho dei mesi per decidere e fare la scelta migliore per me. Questo è l'ultimo contratto che posso fare, mi interessa andare a giocare in una squadra che mi dia stimoli, ma penserò anche alla città e alla qualità della vita".

SCUDETTO - "Mi pare un campionato molto combattuto. Il Napoli mi sta simpatico e se ha successo mi fa piacere, perché Napoli per me è una seconda casa. Il Napoli gioca bene, questo è l'anno buono per vincere lo Scudetto e i giocatori lo sanno. Ma anche l'Inter ha chance di titolo. Io però sono tifoso del Rosario Central"

LEONARDO - "É l’uomo che mi ha portato qui. Gran parte dei motivi per i quali ho scelto Parigi è legato a Leo e alle sue ambizioni. Ma ogni allenatore lavora a modo suo e io mi adeguo. Con Blanc non c'è nessun problema".




Commenta con Facebook