• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Roma-Lazio, da Mazzone a Zeman: il derby senza Curve non piace a nessuno

Roma-Lazio, da Mazzone a Zeman: il derby senza Curve non piace a nessuno

Parlano anche Palomba, Serra, Petrucci e Di Bartolomei, tutti concordi


Gioia Roma (Getty Images)

08/11/2015 10:10

SERIE A 12A GIORNATA DERBY ROMA-LAZIO DICHIARAZIONI MAZZONE ZEMAN DI BARTOLOMEI PETRUCCI SERRA / ROMA - Il programma della dodicesima giornata di Serie A, inaugurato ieri dagli anticipi Verona-Bologna e Milan-Atalanta, propone oggi alle 15 il 'piatto forte': il derby della Capitale tra Roma e Lazio, al centro delle principali news Serie A già da una settimana. Potrete seguire su Calciomercato.it la diretta testuale del match.

L'edizione odierna de 'La Gazzetta Sportiva' propone le dichiarazioni di alcuni personaggi noti, di fede romanista o laziale.

Johnny Palomba (scrittore, critico cinematografico, blogger): "Giocare un derby Roma-Lazio senza curve è come mangiare un'amatriciana in bianco vegetariana. Semplicemente non lo è".

Achille Serra (ex Prefetto di Roma): "Il braccio di ferro non giova a nessuno, se non ha un obiettivo ben definito, se si pretende che lo Stato faccia un passo indietro. Non può farlo e non lo farà. E allora ai tifosi dico: entrate all’Olimpico, isolate i violenti e la vittoria sarà vostra".

Carlo Mazzone: "Ai tifosi dico: la vita è piena di spigoli, di ansie, di preoccupazioni. Godetevi il calcio, senza pensare chissà a quali guerre di posizione".

Zdenek Zeman: "Il derby è fatto per la gente, il calcio tutto è pensato per gli spettatori. Senza curve, che derby è?".

Gianni Petrucci (presidente Fip ed ex numero uno Coni): "È un derby svuotato, che perde di significato. Non è dentro l’Olimpico che sono i problemi. Si trovi una soluzione prima del derby di ritorno".

Luca Di Bartolomei (responsabile dello sport del Pd): "È una situazione drammatica, è come far l’amore da soli. Le barriere non piacciono neppure a me, qui però lo sport c’entra poco. Bisogna garantire sicurezza e libertà ai tifosi e allo stesso tempo togliere potere a quei 400-500 che nelle curve attuano un presidio per attività non legali. E non consentono a chi vorrebbe entrare e tifare, di farlo liberamente".

S.D.

 




Commenta con Facebook