• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Paolillo: "Nerazzurri da Scudetto. Moratti? Un leader come lui..."

Inter, Paolillo: "Nerazzurri da Scudetto. Moratti? Un leader come lui..."

L'ex amministratore delegato nerazzurro ha commentato l'attuale momento del club


Massimo Moratti © Getty Images

29/10/2015 09:52

CALCIOMERCATO INTER DICHIARAZIONI ERNESTO PAOLILLO A LA GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - Ernesto Paolillo, ex amministratore delegato dell'Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni a 'gazzetta.it' a margine del convegno tenutosi a Expo "Sport, alimentazione e regole" organizzato dalla Socialing Institute e dallo studio Di Cintio-Ferrari.

L'ex dirigente nerazzurro ha commentato le ultime news Inter, con un riferimento anche al recente calciomercato estivo interista e, in particolare, all'impatto di Geoffrey Kondogbia in questi suoi primi mesi a Milano.

CORSA SCUDETTO IN SERIE A - "L'Inter è da scudetto, anche se questo torneo è il più equilibrato degli ultimi anni. Sono convinto che la squadra di Mancini potrà dire la sua sino alla fine".

L'IMPATTO ITALIANO DI KONDOGBIA - "Kondogbia ha potenzialità importanti. I francesi faticano ad adattarsi al nostro campionato. Anche un certo Zidane fece fatica nella sua prima annata italiana. Bisogna lasciare tranquillo il ragazzo e non caricarlo di eccessive pressioni".

L'INTESA TRA ICARDI E JOVETIC - "Icardi e Jovetic hanno giocato poche gare insieme e devono affinare gli automatismi. I grandi giocatori in campo riescono a intendersi e sono convinto riusciranno a fare cose importanti. Sono certamente compatibili e possono giocare insieme".

IL POSSIBILE ADDIO DI MASSIMO MORATTI - "Massimo Moratti ama l'Inter, ma è abituato a essere protagonista in prima linea. Credo che un grande leader come lui non possa restare in un ruolo di minoranza e dunque potrebbe anche passare il testimone, cedendo le sue quote".

 

Massimo Moratti, a proposito del suo futuro nell'Inter, lo scorso 19 Ottobre 2015 aveva detto in alcune dichiarazioni riportate da 'sport mediaset' "Se non ti senti necessario puoi anche pensare di fare altro. Non voglio sicuramente rimanere come qualcuno di intoccabile che va contro il progetto della società, la mia disponibilità per essere utile per crescere c'è senza dubbio. Io sono tifoso per cui l'Inter non mi mancherà".

 

S.D.

 




Commenta con Facebook