• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Agnelli: "Investimenti sul futuro, ma nessun alibi per il campionato"

Juventus, Agnelli: "Investimenti sul futuro, ma nessun alibi per il campionato"

Il Presidente dei bianconeri ha fatto il punto sulle news in casa della 'Vecchia Signora'


Andrea Agnelli ©Getty Images
Omar Parretti (@omarJHparretti)

23/10/2015 10:30

DIRETTA JUVENTUS AGNELLI CONFERENZA STAMPA / TORINO - Momento delicato per al Juventus che dopo un inizio stentato continua a non decollare. Nelle ultime due gare due pareggi contro Inter e Borussia Mönchengladbach ed adesso è il Presidente dei bianconeri, Andrea Agnelli, a prendere la parola direttamente. Calciomercato.it seguirà per voi le sue dichiarazioni dalla sala stampa dove farà il punto sulle news Juventus.

Ecco le prima parole dall'Assemblea dei soci, Agnelli apre la riunione: "Il cambiamento non deve spaventare. Come diceva Alvin Toffler "E' il processo con il quale il futuro invade le nostre vite". Il calcio ne ha bisogno per tornare credibile. Sono i tifosi ad essere il vero motore di questo mondo nel quale abbiamo il privilegio di lavorare. Per continuare ad andare avanti dobbiamo necessariamente aumentare i ricavi, solo così possiamo svilipparci ancora. Esistono già delle tecnologie che garantirebbero ai supporters un ambiente sicuro e un lavoro più efficace sia alle società sia alle forze dell'ordine".

Poi continua sulla stretta attualità: "Gli investimenti per Dybala, Lemina, Rugani, MorataSturaroPogba e Zaza ci garantiscono un grande futuro. Sul mercato sia sempre vigili e possiamo sfruttare situazione anologhe a quella di Tevez, Il calcio italiano è in una fase transitoria, serve un contesto nazionale per riprendere le big europee. Noi sapevamo che avremmo avuto delle difficoltà quest'anno, ma dovevamo rinnovare. Ciò comunque non può giustificare la 14esima posizione in campionato".

CAPITOLO SECONDE SQUADRE - "Esse ci permetterebbero di fare meno prestiti come accade in Premier League, invece nella Serie A ce ne sono quasi 500 e si perde il controllo sui giovani talenti. I tanti fallimenti il Lega Pro sono una rampa di lancio in questo senso".

DIRITTI TV - "La Spagna eliminando l'intermediario ha incassato all'estero 650 milioni dai diritti tv, noi solamente 186".

Si conclude qui il discorso introduttivo di Agnelli che ha fissato i temi caldi che verrano dibattuti a breve. Dopo l'Assemblea dei soci ci sarà una conferenza stampa congiunta con il Presidente ed il direttore generale, Giuseppe Marotta. Seguiranno aggiornamenti!

CALCIOPOLI - Andrea Agnelli ritorna sulla spinosa vicenda: "Abbiamo letto le motivazioni della Cassazione. Manteniamo il dialogo aperto con la Figc e ho letto della causa per danni minacciata dall'avvocato Medugno, ma ho fatico molto a trovare gli accantonamenti di cui parla nel bilancio della Figc.

RIFORME - "Serve una riforma dei campionati con una riduzione delle squadre e un rimodernamento delle infrastrutture che sono per lo più obsolete sia a livello architettonico che per i servizi che offrono".  


 




Commenta con Facebook