• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Cruz: "Con Mancini è Inter da Scudetto, ma occhio a Roma e Lazio"

Serie A, Cruz: "Con Mancini è Inter da Scudetto, ma occhio a Roma e Lazio"

L'ex centravanti nerazzurro: "Il campionato è lungo, però è difficile per la Juventus recuperare tanti punti"


Roberto Mancini (Getty Images)
Marco Di Federico

17/10/2015 08:45

SCUDETTO NEWS SERIE A INTER JUVENTUS / MILANO - Julio Cruz ha sempre avuto la Juventus come bersaglio preferito. Dieci i gol in carriera, con Feyenoord, Bologna e Inter, segnati ai bianconeri: nessuno meglio di lui può parlare della sfida di domani sera a 'San Siro' tra le squadre di Mancini ed Allegri. "È vero , con loro ho segnato e vinto tante volte. La Juve mi portava bene. - le sue parole alla 'Gazzetta dello Sport' - La punizione al 'Delle Alpi' nel 2003 è il mio ricordo più dolce. Erano oltre 10 anni che l'Inter non vinceva a Torino, sembrava una maledizione. In porta c'era Buffon e decisi di calciare sul suo palo, ne uscì una parabola perfetta che nessuno aspettava. Vincemmo 3-1 e segnai una doppietta: una gioia incredibile".

SCUDETTO - "Con il ritorno di Mancini c'è stata una rivoluzione nella rosa. Roberto è un grande allenatore. Il suo arrivo cambiò la nostra mentalità e l’Inter tornò a vincere lo Scudetto. Ai miei tempi la situazione era peggiore. C'erano tante polemiche e vincere era una ossessione. Ora la situazione è più serena e l'Inter è partita forte. Ma occhio a Roma e Lazio".

ADDIO - "Moratti mi aveva offerto il rinnovo, ma con Mourinho non avevo spazio. Non volevo rubare soldi per stare in panchina. Così ho accettato la Lazio, che mi cercava da anni. Sono contento della scelta e che l'Inter abbia vinto la Champions: Moratti ci teneva tantissimo".

JUVENTUS - "Strano vederla così in basso. Il campionato è lungo, però è difficile recuperare tanti punti".

ICARDI - "È un grande goleador e ha già segnato tanto. Farlo alla Juve ti rende un idolo per i tifosi. Indossa la mia 9 e sta tenendo alta all’Inter la tradizione degli attaccanti argentini. Mi piace molto".

DYBALA - "In Argentina lo conoscevamo poco. È arrivato in Italia giovanissimo, ma a Palermo ha dimostrato grandi doti. Ha tutto per diventare un fuoriclasse. In certe giocate ricorda Messi, però Leo è unico e inimitabile".




Commenta con Facebook