• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia-Norvegia, Conte: "Incredibile non essere testa di serie! Paragoni con la mia Juve..."

Italia-Norvegia, Conte: "Incredibile non essere testa di serie! Paragoni con la mia Juve..."

Il commissario tecnico della Nazionale azzurra ha commentato il successo in rimonta


Antonio Conte (Calciomercato.it)
Dall'inviato Federico Scarponi

13/10/2015 22:43

ITALIA NORVEGIA EURO 2016 CONTE / ROMA - L'Italia strappa i tre punti alla Norvegia in rimonta allo stadio 'Olimpico' ed Antonio Conte, ct della Nazionale azzurra, commenta così la prestazione dei suoi ragazzi: "Assolutamente non potevamo perdere, ma faccio i complimenti agli avversari che sono davvero una buona squadra. Mi spiace per loro, ma dovevamo dare un segnale chiaro di crescita. Sono contento dell'applicazione e di questo atteggiamento, che si vinca o che si perda", ha spiegato alla 'Rai'.

SODDISFAZIONE - "Solo per sfortuna siamo andati sotto e con solo tre esterni di ruolo che avevano speso tanto era logico che saremmo passati ad un modulo più offensivo nella ripresa. Sono davvero contento".

NON IN PRIMA FASCIA - "Noi abbiamo chiuso il girone con 24 punti, diventa difficile spiegare come non si sia testa di serie con questi risultati".

QUANTO MANCA? - "Mancano ancora 7/8 mesi - ha continuato a 'Sky Sport' - Comunque già sapere che posso contare su un gruppo che può giocare con più soluzioni  in maniera organizzata mi rende felice perché non pensavo si potesse fare una cosa così in Nazionale".

FUTURO - "Penso che non sia importante a così tanti mesi dall'Europeo dire se resto o meno. Il passato recente insegna. Sono tutte delle ipotesi. Io so che si guarderanno molto i risultati e questo mi dispiace. Vedremo in maniera serena, avrò tutto il tempo per pensare e riflettere. Ma ripeto che sono contento come Ct ed è fantastico andare all'Europeo".

Il commissario tecnico si è poi presentato in sala stampa dove era presente anche l'inviato di Calciomercato.it: "Ci siamo trovati sotto immeritatamente, ma abbiamo lottato ed ottenuto quello che volevamo. Ho ripetuto 'Fenomeni' dopo il gol di Pellè? Siamo stati molto bravi, giusta mentalità". Poi continua: "Devo fare un plauso alla Norvegia comunque, meritava davvero di andare agli Europei e sono convinto che ce la faranno agli spareggi". 

Tanto lavoro, ma anche risultati: "Questa squadra l'ho sempre sentita mia, da subito. Stiamo crescendo sotto aspetti tattici anche se è difficile lavorare con così poco tempo. I giocatori stanno assimilando bene tutti i cambi di schema. Devo ringraziare i ragazzi, che ci mettono voglia e disponibilità ed in questo modo nessun obiettivo è precluso. Al di là dei risultati, puntiamo a dare emozioni alla gente con sacrificio, voglia. Questa gara contava poco per la qualificazione ma molto per mentalità che deve essere vincente".

BATTUTA SULLE JUVENTUS - "Italia operaia e vincente come la mia prima Juve? Non so se ci sono analogie, però in entrambi i casi ho trovato grande disponibilità".

O.P.




Commenta con Facebook