• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Il punto di CM.IT > TOP E FLOP CM.IT: il ritiro di Sarri da applausi; bocciati tutti quelli sui 'Sarri' dei vincitori

TOP E FLOP CM.IT: il ritiro di Sarri da applausi; bocciati tutti quelli sui 'Sarri' dei vincitori

Consueto appuntamento con la nostra rubrica del lunedì


Maurizio Sarri © Getty Images
Eleonora Trotta (@eleonora_trotta)

05/10/2015 13:44

TOP E FLOP CM.IT / ROMA - Tre top e tre flop per fotografare la giornata di campionato appena conclusa:

 

 

TOP

IL RITIRO DI SARRI - Corsa, sudore, allenamenti studiati nei minimi dettagli con tanto di drone e amichevoli di lusso al momento giusto. Il ritiro vecchio stile di Sarri, una rarità ormai degli ultimi anni, è stato premiato con i risultati, il bel gioco, i gol e una fase difensiva solida. Un bel messaggio a chi ha definito i suoi metodi antichi e superati.

LA CLASSE E L’ITALIANO DI PAULO SOUSA -  Non si può negare. Ascoltare e vedere la signorilità e preparazione di Paulo Sousa davanti i microfoni è sempre un piacere. Il suo passato di calciatore con la maglia di Juventus ed Inter lo ha decisamente aiutato con l’italiano, ma la sua padronanza è decisamente superiore rispetto a molti allenatori nati e cresciuti nel BelPaese…

GARCIA CON GERVINHO - Garcia ha fatto tantissimi errori di formazione, diversi sbagli con i cambi e con la gestione del gruppo, ma con Gervinho ha avuto e continua ad avere ragione lui. Tre gol nelle ultime due partite, un eurogol sfiorato di tacco e tanta corsa, fiato anche (ed è la vera novità) quando c’è da scattare per coprire. Sembrava il più grande rimpianto dell’estate per la mancata cessione, ma invece anche questo pensiero è stato ribaltato. Ed il merito è soprattutto di Garcia.

FLOP

TUTTI QUELLI SUI ’SARRI’ DEI VINCITORI - Magari non vincerà lo scudetto o non arriverà in Champions, ma alla luce dell’esplosione di Insigne che già avevamo esaltato e delle prestazioni di Higuain, facciano un passo indietro tutti quelli che definivano l’ex tecnico dell’Empoli non in grado di gestire i campioni. E il primo deve essere Maradona.

IL POST PARTITA DI CARESSA - Poco dinamico, veloce ed interessante. Il post partita serale di SkySport condotto quest’anno da Caressa, ancora non ci ha conquistato. L’attesa per gli ospiti (che molto spesso passano prima da Mediaset) è eccessivamente lunga, mentre il dibattito sulla partita a tratti noioso. Con gli ospiti e i giornalisti a disposizione, si può offrire di meglio.

IL MERCATO DEL MILAN - Ne avevamo già parlato in sede di pagelle. Non si possono spendere 90 milioni di euro lasciando ancora scoperti praticamente due reparti e senza risolvere il solito problema: il mancato filtro a centrocampo. I 13 gol incassati sono infatti una sentenza chiara e netta sulle operazioni estive di Galliani, preso ora dai rimpianti per aver (molto probabilmente) sbagliato anche la scelta per la panchina rossonera.




Commenta con Facebook