• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Thohir: "Costretti a vendere Kovacic, Perisic una possibilità"

Calciomercato Inter, Thohir: "Costretti a vendere Kovacic, Perisic una possibilità"

Il presidente nerazzurro torna sulla cessione del croato e di Shaqiri


Erick Thohir ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

19/08/2015 17:08

CALCIOMERCATO INTER THOHIR CESSIONE KOVACIC SHAQIRI / MILANO - Dopo i primi botti, i grandi colpi in entrata, il calciomercato Inter deve inevitabilmente fare i conti con il bilancio e, dunque, con le uscite importanti. Prima è toccato a Xherdan Shaqiri, volato allo Stoke City dopo soli sei mesi di nerazzurro, poi Mateo Kovacic, presentato oggi dal Real Madrid. E le casse interiste tornano a respirare.

Da Giacarta, come riporta 'sport.detik.com', il presidente Erick Thohir ha parlato proprio delle ultime manovre di calciomercato: "Kovacic un nuovo 'caso' Pirlo? Il rischio c'è, perché la gente non ricorda i giocatori che vengono ceduti e poi deludono, la gente si ricorda di chi poi ha successo. Il rischio c'è e dobbiamo affrontarlo, è successo con Pirlo e Coutinho. Poi dipende anche dal sistema di gioco di ogni allenatore e dai campionati: quello italiano non è così aperto come la Liga e la Premier League".

Thohir, poi, prosegue: "Oggi i club europei, che si affronteranno in una competizione come Champions o Europa League, devono seguire le regole del Fair Play Finanziario. Per inciso, l'Inter è uno dei club che hanno firmato questo protocollo. Tra lo scorso inverno e quest'estate abbiamo fatto degli acquisti eccezionali. Abbiamo preso Kondogbia, Jovetic, Murillo, Miranda. Acquisti che, certamente, non avremmo potuto fare senza un certo equilibrio tra arrivi e partenze, non si deve creare una situazione sbilanciata. La cessione di Kovacic è stata un sacrificio, ma necessaria. E anche quella di Shaqiri, che non era in linea con la strategia di Mancini. Sono ottimista sul fatto che Mancini sia la scelta migliore per l'Inter".

In chiusura, il numero uno interista aggiunge: "Il mercato è ancora aperto, può succedere di tutto. Perisic è una possibilità, comunque prenderemo giocatori che servono all'Inter, non un mio capriccio".




Commenta con Facebook