• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, in porta si parla straniero: Buffon l'ultimo baluardo italiano

Serie A, in porta si parla straniero: Buffon l'ultimo baluardo italiano

L'Inter con Handanovic, il Milan con Diego Lopez. La Roma attende Szczesny che si giocherà il posto con De Sanctis


Gigi Buffon (Getty Images)
Jonathan Terreni

22/07/2015 12:25

SERIE A PORTIERI STRANIERI BUFFON / ROMA - Le news Serie A raccontano di squadre italiane sempre più orientate ad affidare i pali a portieri stranieri. Non una moda ma una necessità che va controtendenza alla tradizione che vede il Bel Paese come fucina storica di portieri. Non è un caso che in Italia il ruolo di estremo difensore abbia una sapore tutto particolare anche se negli ultimi anni dall'estero arrivano nuovi prodotti interessanti. Non che la nostra scuola sia scesa di livello perché buoni portieri li stiamo ancora sfornando, da Perin (titolare al Genoa) a Sportiello (Atalanta) fino a Bardi (in cerca di sistemazione), Leali (Frosinone) e Scuffet: il futuro c'è, basta quella fiducia che molto spesso manca.

E' il presente però che registra un cambio di rotta significativo, a partire dalle 'big'. Ultima la Roma che ormai ha raggiunto l'accordo con l'Arsenal per l'arrivo del polacco Szczesny che in giallorosso si giocherà il posto con De Sanctis, uno dei decani dei pali nostrani. A tenere alta la bandiera tricolore c'è ovviamente Gigi Buffon anche se il futuro della Juventus tra i pali sembra essere riservato a Neto, arrivato in bianconero dal calciomercato a parametro zero dopo essersi lasciato male con la Fiorentina (che ha il rumeno Tatarusanu). L'Inter e Handanovic sono ad un passo dal rinnovo. Il Milan ha scelto lo scorso anno lo spagnolo Diego Lopez. Il Napoli ha ripiegato su Reina per la seconda volta. La Lazio è un'eccezione: in porta ci sarà l'azzurro Marchetti. Grandi ma non solo perché anche molte 'piccole' optano per gli stranieri: il Chievo con Bizzarri, l'Udinese con Karnezis, l'Empoli con Skorupski e il Verona con Rafael. Chi resta invece ancorato alla tradizione sono il Bologna con il nuovo arrivato Mirante, il Carpi con Benussi, il Palermo con capitan Sorrentino, la Sampdoria con Viviano, il Torino con Padelli e infine il Sassuolo con Consigli.




Commenta con Facebook