• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Zanetti: "Obiettivo Europa. Se il Milan prende Ibrahimovic..."

Inter, Zanetti: "Obiettivo Europa. Se il Milan prende Ibrahimovic..."

Il vicepresidente nerazzurro traccia un primo bilancio estivo del club


Javier Zanetti ©Getty Images
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

22/07/2015 07:45

CALCIOMERCATO INTER INTERVISTA ZANETTI A GAZZETTA DELLO SPORT / MILANO - Il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti ha concesso una lunga intervista a 'La Gazzetta dello Sport' per commentare le ultime news Inter, anche di calciomercato:

SENSAZIONI E OBIETTIVI - "Stiamo lavorando bene per tornare in alto. Dobbiamo rispettare il fair play finanziario, ma ci sono le premesse per un anno importante. Speriamo che il gap con la Juventus si sia un po’ ridotto. Ora il nostro obiettivo è tornare in Europa. Dobbiamo costruire un buon gruppo e poi far parlare il campo. Cerchiamo di partire bene".

PARAGONE INTER-JUVENTUS - "Tutti hanno sempre detto che dopo il Triplete avremmo dovuto rivoluzionare la rosa, ma ricordo che la stagione successiva siamo arrivati secondi in campionato e vinto Mondiale per Club e Coppa Italia. E' sempre difficile capire quando fare certe mosse. La Juve ha fatto una scelta: i nuovi potranno darle cose diverse, hanno lavorato per rimanere i più forti. Dybala è giovane ma conosce bene il nostro campionato, gli altri hanno esperienza internazionale. Il carisma di Pirlo e Tevez mancherà e con Vidal perderebbero ancora qualcosa. Ma di gente di carattere ne hanno tanta. L'addio di Tevez non mi ha sorpreso per nulla: quella di Carlos è una scelta personale e familiare da rispettare".

MANCINI - "E' molto importante per noi, moltissimo. Tra il 2004 e il 2008 fu lui a forgiare il gruppo che poi con Mourinho vinse anche fuori dall’Italia".

NUOVI ACQUISTI - "Murillo e Miranda li conoscevo da prima, come Kondogbia. Ci daranno tutti una grande mano. Jovetic? Un giocatore di grande potenza, soprattutto dalla trequarti in avanti. Con un gran tiro, anche da fuori area".

IL MILAN - "Se il Milan prendesse anche Ibrahimovic, avrebbe messo insieme un attacco molto forte. Mihajlovic ha grande personalità e questo è fondamentale per allenare un top club. Ha sempre fatto bene, come calciatore e come tecnico. Sorpreso di vederlo in rossonero? No, ormai non ci si stupisce più di nulla".

CAPITAN RANOCCHIA - "Andrea deve solo essere convinto delle proprie qualità. Anche io all’inizio ho passato momenti difficili, ma sono proprio certe esperienze a farti crescere. Soprattutto a livello di personalità".




Commenta con Facebook