• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italians & Passengers > ITALIANS EURO 2016 - Hamsik e Shaqiri illuminano, Manolas rovina la Grecia

ITALIANS EURO 2016 - Hamsik e Shaqiri illuminano, Manolas rovina la Grecia

Le pagelle dei giocatori stranieri di Serie A nelle partite di qualificazione a Euro 2016


Marek Hamsik (Getty Images)
Hervé Sacchi (@hervesacchi)

15/06/2015 15:10

ITALIANS EUROPEI 2016 / ROMA - Appuntamento speciale con la rubrica di Calciomercato.it che solitamente si occupa degli italiani all'estero. Nella sua veste dedicata alle qualificazioni a Euro 2016, gli Italians diventano gli attuali giocatori stranieri della Serie A convocati per le partite di qualificazione agli Europei. Nella tre giorni dedicata alle Nazionali, si sono rivelati grandi protagonisti lo slovacco Marek Hamsik e lo svizzero Xherdan Shaqiri, entrambi a segno nelle rispettive partite di qualificazione. Tra le bocciature di giornata il belga Mertens, il serbo Maksimovic e diversi rappresentanti della Grecia, fra cui il giallorosso Manolas. Ecco tutte le pagelle relative ai giocatori di Serie A nelle qualificazioni a Euro 2016.

 

DA HAMSIK A MORATA FINO A MANOLAS: ECCO LE PAGELLE DEI GIOCATORI DI SERIE A NELLE QUALIFICAZIONI A EURO 2016

 

GRUPPO A (Islanda, Rep. Ceca, Lettonia, Kazakistan, Olanda, Turchia)

STEFAN DE VRIJ (Olanda - Lazio): 6,5 - Sempre attento, anche quando l'Olanda rischia qualcosa. Vittoria sofferta, ma che permette di tenersi in corsa per la qualificazione.

NIGEL DE JONG (Olanda - Milan) - Non convocato.

JONATHAN DE GUZMAN (Olanda - Napoli) - Non convocato.

EMIL HALFREDSSON (Islanda - Verona): 6 - Partita sufficiente nel complesso, ma il ct Lagerback lo toglie a mezz'ora dal termine in modo da inserire un elemento maggiormente offensivo per recuperare il momentaneo svantaggio.


GRUPPO B (Cipro, Galles, Israele, Belgio, Bosnia, Andorra)

DRIES MERTENS (Belgio - Napoli): 5 - Fuori forma, non è riuscito a rendersi pericoloso nel primo tempo di Galles-Belgio. Il ct Wilmots ha preferito sostituirlo nell'intervallo. Insomma, una bocciatura senza appello questa volta.

RADJA NAINGGOLAN (Belgio - Roma): 5 - Compone una buona cerniera a centrocampo con Witsel, ma pesa come un macigno sulla sua prestazione l'assist involontario a Bale per il gol vittoria del Galles.

SENAD LULIC (Bosnia - Lazio): 6,5 - Decisivo in occasione dell'assist per il gol del 3-1 con cui la Bosnia ha chiuso la pratica Israele.

MIRALEM PJANIC (Bosnia - Roma): 6,5 - Prestazione importante contro Israele. Schierato a ridosso di Dzeko, ha viaggiato tra le linee, suggerendo buoni palloni al terminale offensivo. Senza fortuna, invece, le punizioni.

ERVIN ZUKANOVIC (Bosnia - Chievo) - Non convocato.


GRUPPO C (Spagna, Slovacchia, Lussemburgo, Bielorussia, Ucraina, Macedonia)

RAUL ALBIOL (Spagna - Napoli) - Non convocato.

JOSE' CALLEJON (Spagna - Napoli) - Non convocato.

ALVARO MORATA (Spagna - Juventus): 5,5 - Lo si vede a sprazzi. Solo in poche occasione coglie di sorpresa la difesa, ma gli attacchi non vanno a buon fine. Per fortuna, la sua Nazionale riesce a strappare ugualmente i tre punti in Bielorussia.

MAREK HAMSIK (Slovacchia - Napoli): 7 - Decisivo contro la Macedonia. Segna la rete del momentaneo 2-0 che, a tutti gli effetti, risulta decisiva per i tre punti. La Slovacchia sale a quota sei vittorie su sei e vede Francia 2016 sempre più vicina.

JURAJ KUCKA (Slovacchia - Genoa): 6 - Importante apporto in mezzo al campo. Tanto agonismo da parte sua, ma come si suol dire, il fine giustifica i mezzi...


GRUPPO D (Germania, Polonia, Irlanda, Scozia, Georgia, Gibilterra)

KAMIL GLIK (Polonia - Torino) - Non convocato.

PIOTR ZIELINSKI (Polonia - Empoli) - In panchina contro la Georgia.

LEVAN MCHELIDZE (Georgia - Empoli) - Non convocato.


GRUPPO E (Inghilterra, Lituania, Estonia, Slovenia, San Marino, Svizzera)

SAMIR HANDANOVIC (Slovenia - Inter): 6,5 - Nonostante tre gol subiti, sui quali non ha responsabilità, il suo voto resta alto. Sicuro tra i pali, fa il possibile per tenere aperta la gara.

BOSTJAN CESAR (Slovenia - Chievo): 5 - Sotto pressione per tutta la partita. Non sempre attento, specie in occasione del gol dell'1-1 di Wilshere.

JASMIN KURTIC (Slovenia - Fiorentina): 5,5 - Una media fra primo e secondo tempo. Il suo contributo risulta tuttavia al di sotto della sufficienza.

JOSIP ILICIC (Slovenia - Fiorentina): 5,5 - Bene in occasione dell'assist per il vantaggio di Novakovic. Male invece nell'azione che porta al pareggio, con un passaggio sbagliato che di fatto costa poi il gol alla sua Nazionale.

VALTER BIRSA (Slovenia - Chievo): 5,5 - Mezzora nella ripresa. Si dedica più alla fase di copertura che a quella di spinta. Una scelta non propriamente fortunata.

DEJAN LAZAREVIC (Slovenia - Sassuolo): s.v. - Solo 11' per lui contro l'Inghilterra.

SINISA ANDELKOVIC (Slovenia - Palermo) - In panchina contro l'Inghilterra.

STEPHAN LICHTSTEINER (Svizzera - Juventus): 6 - Solito apporto costante sulla fascia di competenza. Una prova di grande sostanza.

GOKHAN INLER (Svizzera - Napoli): 6 - Non in perfetta forma, gioca quasi un'ora. Il ct Petkovic decide poi di inserire forze fresche a metà campo.

XHERDAN SHAQIRI (Svizzera - Inter): 7 - Un gol decisivo il suo, segnato al minuto 84 della sfida con la Lituania. Grande prestazione da parte dell'interista che proprizia anche la prima rete elvetica, condita come detto da una rete che permette alla Nazionale di salire al secondo posto in solitaria.


GRUPPO F (Finlandia, Irlanda del Nord, Romania, Ungheria, Grecia, Far Oer)

PERPARIM HETEMAJ (Finlandia - Chievo): 5,5 - Titolare, ma la sua squadra produce davvero poco. L'Ungheria passa in trasferta e resta in corsa. Di fatto, la Finlandia rischia di aver perso anche l'ultima speranza.

KOSTAS MANOLAS (Grecia - Roma): 4,5 - Altra figuraccia per la sua Nazionale e questa volta anche per lo stesso giocatore, le cui responsabilità in occasione dei due gol delle Isole Far Oer sono piuttosto nette. Altri errori, soprattutto nel primo tempo, avrebbero potuto generare altri guai. Oramai Euro 2016 è un miraggio.

JOSE' HOLEBAS (Grecia - Roma) - Non convocato.

VASILIS TOROSIDIS (Grecia - Roma): 5,5 - Da capitano cerca di fare il suo, ma non basta. Ammonito e in diffida, salterà la prossima gara.

IOANNIS FETFATSIDIS (Grecia - Chievo): 5,5 - Qualche buono spunto in velocità non basta. Anche lui sotto l'asticella della sufficienza.

PANAGIOTIS KONE' (Grecia - Udinese): 5 - Tentativi rari ed estemporanei. Poco presente nella manovra della Grecia.

PANAGIOTIS TACHTSIDIS (Grecia - Verona) - In panchina contro le Far Oer.

LAZAROS CHRISTODOULOPOULOS (Grecia - Verona): 4,5 - Totalmente fuori dai sistemi tattici della Grecia. Il ct Markarian se ne accorge e lo sostituisce nell'intervallo.

VANGELIS MORAS (Grecia - Verona) - In panchina contro le Far Oer.

ORESTIS KARNEZIS (Grecia - Udinese): 6 - Non ha responsabilità sui gol. Deve mettere la pezza in altre occasioni, specie nel primo tempo quando qualche svarione della sua difesa permette agli avversari di andare al tiro.

CIPRIAN TATARUSANU (Romania - Fiorentina): 6,5 - Attento e presente. La sua Nazionale non riesce a ottenere la vittoria in Irlanda del Nord ma lui si impegna a evitare la sconfitta.


GRUPPO G (Russia, Montenegro, Austria, Svezia, Moldavia, Liechtenstein)

PONTUS JANSSON (Svezia - Torino) - Non convocato.

ROBIN QUAISON (Svezia - Palermo) - Non convocato.

ALEXANDER FARNERUD (Svezia - Torino) - Non convocato.

STEFAN SAVIC (Montenegro - Fiorentina): 5,5 - Non ha particolari colpe sui primi due gol svedesi. In occasione del terzo prova a tenere alta la linea difensiva, ma i compagni di reparto non lo seguono e Ibra ha vita facile.

ARTUR IONITA (Moldavia - Verona) - Non convocato.


GRUPPO H (Italia, Croazia, Bulgaria, Azerbaigian, Malta, Norvegia)

MATEO KOVACIC (Croazia - Inter): 6 - Cerca di gestire il centrocampo assieme a Rakitic. Qualche buono spunto, giusto per far capire a Kovac - che spesso lo ha tenuto da parte - che può contare anche su di lui da qui in avanti.  

MARCELO BROZOVIC (Croazia - Inter): 5,5 - Così così, non proprio il giocatore di carattere che abbiamo visto negli ultimi mesi in nerazzurro. A tratti davvero timido e anche impacciato.

MATO JAJALO (Croazia - Palermo) - In panchina contro l'Italia.

SIME VRSALJKO (Croazia - Sassuolo) 6 - Entra a 18' dalla fine dando comunque il suo contributo, soprattutto in termini di copertura.

MILAN BADELJ (Croazia - Fiorentina) - In panchina contro l'Italia.

IVYALO CHOCHEV (Bulgaria - Palermo): s.v. - Solo 9' per lui contro Malta.


GRUPPO I (Danimarca, Albania, Serbia, Armenia, Portogallo)

LORIK CANA (Albania - Lazio) - Non impegnato nelle gare di qualificazione.

ETRIT BERISHA (Albania - Lazio) - Non impegnato nelle gare di qualificazione.

ELSEID HYSAJ (Albania - Empoli) - Non impegnato nelle gare di qualificazione.

FILIP DJORDJEVIC (Serbia - Lazio) - Non convocato.

ZDRAVKO KUZMANOVIC (Serbia - Inter) - Non convocato.

NENAD TOMOVIC (Serbia - Fiorentina) - In panchina contro la Danimarca.

ZELJKO BRKIC (Serbia - Cagliari) - In panchina contro la Danimarca.

DUSAN BASTA (Serbia - Lazio) - In panchina contro la Danimarca.

NIKOLA MAKSIMOVIC (Serbia - Torino): 5 - Titolare contro la Danimarca, sia lui che il compagno di reparto si fanno trovare poco attenti in occasione dei due gol di Poulsen.

ADEM LJAJIC (Serbia - Roma): 5 - Incostante, si accende a intermittenza. Un po' meglio nel primo tempo ma non basta.




Commenta con Facebook