• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > LA MOVIOLA DI CM.IT: Mani di Moretti da rivedere, Toni davanti a tutti sul gol del 2-1

LA MOVIOLA DI CM.IT: Mani di Moretti da rivedere, Toni davanti a tutti sul gol del 2-1

Sul cross di Pereyra ci poteva stare il fischio di Tagliavento. Chiffi giudica regolare la posizione del numero 9 gialloblu


Tagliavento ©Getty Images
Emiliano Forte

27/04/2015 07:39

MOVIOLA 32A GIORNATA MORETTI TONI / ROMA - Bilancio tutto sommato positivo per i fischietti impegnati nel 32° turno di campionato di Serie A, fatta eccezione per qualche episodio di non facile lettura da segnalare in sede di moviola. Tra questi troviamo il mani di Emiliano Moretti in area granata nel derby di Torino, con Tagliavento che decide di lasciar correre. Altro episodio da rivedere a Verona, dove Luca Toni firma la prima delle sue due reti scattando da posizione molto dubbia. In Udinese-Milan da rivedere il fallo in attacco segnalato da Damato in occasione della rete annullata ad Antonelli.

 

UDIENSE-MILAN 2-1, arbitro Damato 6,5 - Allo scadere del primo tempo Antonelli va in rete ma il gioco era già stato interrotto dal direttore di gara per un fallo dello stesso difensore rossonero su Widmer. Dalle immagini, in effetti, si nota la spinta lieve ma decisiva di Antonelli sull'avversario.

 

INTER-ROMA 2-1, arbitro Orsato 6,5 - Buona prova del fischietto di Schio in uno dei match più attesi del week end. Giuste le segnalazioni di offside su Palacio a fine primo tempo e su Ibarbo nel corso della ripresa.

 

ATALANTA-EMPOLI 2-2, arbitro Cervellera 6 - I padroni di casa protestano sul gol di Saponara per via di un presunto fallo su Stendardo dell'ex Milan. Dalle immagini si nota come Saponara si aiuti con le braccia nel corpo a corpo con il difensore atalantino che tenta di sbarrargli la strada: azione al limite che lascia qualche dubbio, ma la scelta di Cervellera ci può stare. Da capire cosa ha visto e cosa scriverà Cervellera in merito a quanto successo dopo il triplice fischio finale con Denis che sarebbe stato minacciato da Tonelli ed ha reagito colpendolo con un pugno.

 

PARMA-PALERMO 1-0, arbitro Di Bello 6 - Nulla da dire sul penalty concesso nel primo tempo da Di Bello e che di fatto decide la gara: l'intervento in area di Rispoli su Gobbi è chiaramente falloso.

 

GENOA-CESENA 3-1, arbitro Peruzzo 6 - Sul finire della prima frazione di gioco Nica interviene fallosamente su Perotti in area romagnola con Peruzzo che prontamente assegna il calcio di rigore a favore dei padroni di casa. Nella ripresa è regolare la posizione di Pavoletti nell'azione che porta al terzo gol genoano.

 

LAZIO-CHIEVO 1-1, arbitro Tommasi 6,5 - Il fischietto della sezione di Bassano del Grappa controlla il match senza affanni e con discreta personalità anche in concomitanza di quei contatti di gioco che potrebbero lasciar spazio ad interpretazioni diverse.

 

VERONA-SASSUOLO 3-2, arbitro Chiffi 6,5 - Perfetto in occasione dell'uscita di Rafael su Sansone nel corso del 19esimo minuto, visto che nell'azione il portiere del Verona va ad intercettare il pallone fuori area con un braccio. Il cartellino rosso è inevitabile. Da rivedere l'azione che porta al 2-1 firmato Luca Toni, con l'attaccante che, su invito di Juanito Gomez, probabilmente scatta da posizione di leggero offside.

 

TORINO-JUVENTUS 2-1, arbitro Tagliavento 5,5 - Nel corso dei primi 45 minuti lascia molti dubbi un mani di Moretti su cross di Pereyra: la sensazione è che ci poteva stare il penalty. Nella ripresa corretta segnalazione sul gol annullato a Martinez, che parte da posizione di fuorigioco.

 

FIORENTINA-CAGLIARI 1-3, arbitro Guida 6 - Prestazione sufficiente in un pomeriggio tranquillo per l'arbitro ed i suoi collaboratori.

 

NAPOLI-SAMPDORIA 4-2, arbitro Doveri 5 - Sul risultato di 1-0 per la Samp viene interrotta un'azione di Callejon per un offside che poi si rivelerà inesistente. Nel corso della ripresa Britos, già ammonito, trattiene Okaka ma Doveri lo grazia.




Commenta con Facebook