• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Olanda > Punto Eredivisie, risultati e classifica trentunesima giornata

Punto Eredivisie, risultati e classifica trentunesima giornata

Il PSV Eindhoven è campione d’Olanda per la ventiduesima volta nella sua storia


La festa del PSV (Getty Images)

21/04/2015 12:14

PUNTO EREDIVISIE RISULTATI CLASSIFICA / Amsterdam (Olanda) – Sette anni dopo l’ultimo trionfo il PSV Eindhoven torna a vincere il campionato olandese. Sotto la guida di Cocu i ‘Boeren’ hanno dominato l’Eredivisie 2014/15 dall’inizio alla fine, sfruttando al meglio le loro potenzialità e lanciando definitivamente il talento dei loro due attaccanti. Anche nel 4-1 all’Heerenveen che scatena la festa del ‘Philips Stadion’ c’è la firma di Luuk de Jong e Memphis Depay, i veri trascinatori del PSV che oltre a regalare il titolo alla loro squadra si stanno contendendo a suon di gol il trono della classifica cannonieri. Probabile che per almeno uno di loro in estate si schiudano le porte di un top club, con Depay che sembra in pole position: per la stellina della Nazionale olandese, che si era fatto notare anche durante il Mondiale brasiliano, c’è l’interesse delle squadre più importanti della Premier League, ed è molto probabile che sarà uno dei colpi del prossimo calciomercato. Onore a Cocu e ai suoi ragazzi, che sono riusciti nell’impresa di interrompere l’egemonia dell’Ajax durata quattro stagioni e fanno gioire il pubblico di Eindhoven per il 22esimo scudetto.

SECONDA PIAZZA – Dopo quattro anni dunque l’Ajax di de Boer resta a secco per la prima volta, e potrà consolarsi con la possibilità di giocarsi i preliminari di Champions League. Per i ‘Lancieri’ è stata una stagione di transizione, con il lancio di alcuni giovani interessanti, segnata tuttavia più che dal mancato quinto titolo di fila dall’ennesima delusione europea. Il lavoro tentato da Cruijff negli ultimi anni non sta dando i frutti sperati, e gli aiacidi possono considerarsi anche fortunati in considerazione della mancanza di un reale avversario per il secondo posto: il Feyenoord, sconfitto in questo weekend dal G.A. Eagles, non ha mai dato l’impressione di poter essere un avversario credibile per la corsa alla Champions.

ZONA RETROCESSIONE – Nelle parti basse della classifica il vero colpo lo fa l’Heracles, che batte il PEC Zwolle e si porta a un rassicurante +3 sul Breda terz’ultimo. Matematica invece la retrocessione diretta del Dordrecht, che saluta la Eredivisie col mesto 3-0 subito dal Vitesse.

 

RISULTATI

Cambuur-Excelsior 1-1: 53' Auassar (E), 90'+3 Ogbeche (C)

Alkmaar-Den Haag 3-1: 29' e 65' Gudelj (A), 55' Eduardo (D), 60' Luckassen (A);

PSV-Heerenveen 4-1: 3' e 41' de Jong (P), 23' Depay (P), 27' Van den Berg (H), 88' Narsingh (P)

Vitesse-Dordrecht 3-0: 52' e 65' Qazaishvili, 68' Ibarra;

Willem II-Groningen 1-4: 8' Antonia (G), 22' e 90'+2 Chery (), 62' Messaoud (W), 62' Leeuw (G);

Feyenoord-G.A. Eagles 0-1: 71' Reinenink

Ajax-Breda 0-0;

Heracles-Zwolle 2-0: 14' Bruns, 47' Linssen;

Utrecht-Twente 1-0: 55' Haller.

 

CLASSIFICA

PSV 79 punti, Ajax 67, Feyenoord 58, Vitesse 54, Alkmaar 53, Heerenveen 48, Zwolle 46, Groningen 42, Cambuur 40, Willem II 39, Twente* 37, Utrecht 36, Den Haag 34, Excelsior 31, Heracles 31, Breda 28, G.A. Eagles 26, Dordrecht 16

*: sei punti di penalizzazione.

NB: Primo posto: qualificazione in Champions League

Secondo posto: qualificazione per i play-off Champions League

Terzo posto: qualificazione in Europa League

Dal quarto al settimo posto: play off

Penultimo e terzultimo posto: play out retrocessione

Ultimo posto: retrocessione




Commenta con Facebook