• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-EMPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-EMPOLI

Tevez superstar, Sturaro da rivedere. Nell'Empoli pesa l'errore di Sepe


Tevez festeggia dopo il gol (getty images)
Davide Sperati

04/04/2015 22:40

ECCO LE PAGELLE DI JUVENTUS-EMPOLI:

 

JUVENTUS

Buffon 6,5 – Praticamente inoperoso durante la prima frazione di gioco. Nella ripresa deve rispondere per ben due volte a Pucciarelli che vorrebbe lasciargli un dispiacere. Lui però non si fa sorprendere e la porta della Juventus rimane ancora inviolata.

Barzagli 6,5 – Il suo ritorno in campo consente ad Allegri di fare quantomeno una leggera turnazione in una difesa che, fino al suo rientro, ha fatto gli straordinari.

Bonucci 6,5 – L'Empoli gioca bene fino alla trequarti, poi per merito dei centrali bianconeri, Maccarone e Pucciarelli sono costretti a defilarsi sull'esterno.

Ogbonna 6,5 – Al posto di Chiellini, agisce sulla sinistra, dove gli ospiti hanno qualche problema di troppo. Sarà molto utile per questo ultimo scorcio di campionato.

Lichtsteiner 6 – Mario Rui è un cliente scomodo e lo svizzero si limita principalmente alla fase di difesa. Comunque va detto che non si ferma mai, mostrando una grande condizione fisica.

Sturaro 5,5 – L'ex Genoa, alla terza gara con la maglia della Juve, agisce sul versante sinistro giocando spesso con Evra e creando problemi alla retroguardia toscana. Ha il merito di aver disturbato Rugani nell'occasione che poi porterà la sua squadra in vantaggio. Dopo un discreto primo tempo, cala nella ripresa. Dal 77' Pereyra 6,5 – Giusto il tempo per mettere al sicuro il risultato.

Padoin 6,5 – Schierato al centro, per colmare l'assenza di Pirlo, il jolly bianconero smista bene tutti i palloni, dando la giusta intensità alla manovra bianconera e facendo anche un buon muro davanti ai centrali difensivi. Promosso.

Vidal 6 – Il cileno non forza il ritmo anche perché sa che bisognerà dare tutto nella semifinale di Martedì contro la Fiorentina al Franchi. Lì servirà il vero Vidal. Il vero Guerriero. Nel finale ha anche l'occasione buona per arrotondare il punteggio ma la palla termina di poco fuori. Dal 84' Pepe s.v.

Evra 6 – Sulla sinistra spinge parecchio, mettendo a più riprese Hysaj in difficoltà. Buona l'intesa anche con Sturaro. Anche lui, come il resto dei compagni, dopo il gol di Tevez allenta la presa.

Llorente 6 – Come spesso è accaduto quest'anno, lo spagnolo sembra aver perso il posto ai danni di Morata, molto più mobile e quindi pericoloso. La sua staticità col passare dei minuti diventa di fatto, una manna dal cielo per Rugani e Barba. Dal 67' Morata 6 – Cambio tattico per mantenere il tono muscolare e il ritmo partita. A Firenze molto probabilmente, partirà titolare e servirà una prova d'autore per ribaltare il risultato.

Tevez 7,5 – Il migliore. Anche stasera Carlitos Tevez è il top. L'argentino è in forma e lo si vede subito, perché già al 4' si rende pericoloso ma la sua conclusione è centrale, poi ancora una volta al 18' è protagonista ma Sepe respinge col corpo. Al 42' poi, il suo missile terra-aria, butta giù la porta e lo Juventus Stadium esplode di gioia per questo grande campione. Propizia anche la seconda rete messa a segno da Pereyra.

All. Allegri 7 – Il mister schiera ancora Tevez titolare e Morata in panchina. Inoltre concede un turno di riposo a Chiellini e Pereyra, inserendo Ogbonna e Sturaro dal primo minuto. Con il minimo sforzo continua la marcia di avvicinamento allo scudetto e questa vittoria consente di arrivare al big match di martedì sera in Coppa Italia, nel migliore dei modi.


EMPOLI

Sepe 5,5 – Sbaglia a non rinviare coi piedi il retropassaggio “dubbio” di Rugani. Da quell'errore infatti la Juventus passa in vantaggio. Ciò detto questa è stata l'unica disattenzione durante tutto della partita. Non può nulla sul secondo gol della Juve.

Hysaj 5,5 – Se la deve vedere con gli affondi di Evra sulla fascia destra. Al 21' sbaglia un rinvio e per poco Lichtsteiner non segna il punto del vantaggio.

Rugani 6 – Il futuro centrale della Juventus soffre sin dall'inizio Tevez, certo non uno qualunque. Comunque durante i novanta minuti del match prende confidenza acquisendo la sicurezza giusta, guadagnandosi così la sufficienza.

Barba 5,5 – Un po' blande le sue marcature sugli attaccanti avversari soprattutto nella prima frazione di gioco. Dopo il gol di Tevez, la Juventus spinge meno e per il centrale difensivo la pratica diventa più fattibile.

Mario Rui 6 – Anche stasera il terzino portoghese gioca molto bene non dando mai profondità alle azioni offensive della Juventus.

Vecino 5,5 – Soffre a centrocampo la marcatura e la pressione di Vidal e Padoin, schiacciato un po' troppo tra le linee, non è la sua miglior partita.

Valdifiori 6 – Dopo l'ottima performance contro l'Inghilterra, sempre qui allo Juventus Stadium, anche stasera il romagnolo è bravissimo nel gestire il centrocampo della sua squadra. Giocatore di valore dai piedi raffinati.

Croce 5,5 – A destra soffre la pressione di Sturaro. Non affonda e non difende mai come dovrebbe. Sarri se ne accorge e inserisce per questo un giocatore più offensivo. Dal 73' Zielinski 6 – Venti minuti per cercare di dare più pericolosità alla manovra dell'Empoli.

Saponara 6 – Alla centesima gara con la compagine toscana, anche stasera risulta essere uno dei più imprevedibili fra gli uomini di Sarri. Purtroppo però l'avversario era molto ostico e l'intesa con gli attaccanti non è stata perfetta.

Maccarone 5,5 - Parte molto bene svariando sul tutto il fronte offensivo, sapendo che prima o poi arriverà anche per lui l'occasione per tentare di beffare Buffon. Al 40' ha la palla giusta ma la calcia abbondantemente fuori dallo specchio della porta. Dal 72' Mchedlidze 5,5 – Come il compagno, non incide come vorrebbe. Si rende pericoloso con un colpo ravvicinato che Buffon respinge.

Pucciarelli 6,5 – Il migliore. Dopo la firma del rinnovo è tornato titolare meritatamente. Stasera pur affrontando la difesa campione d'Italia disputa una gara tutta cuore e polmoni. Nella ripresa sfiora per due volte il gol del pareggio: nella prima tenta di sorprendere Buffon che però devia in angolo, nella seconda si fa ipnotizzare dal portierone azzurro in uscita. Dal 77' Verdi s.v.

All. Sarri 6,5 – Uno dei mister più interessanti del nostro torneo si presenta a Torino senza troppe paure confermando il 4-3-1-2, con Saponara alle spalle di Pucciarelli-Maccherone. La sua squadra perde sì, ma a testa alta, esprimendo in più frangenti, una buona organizzazione di gioco contro i campioni d'Italia in carica.

 

Arbitro: Giacomelli 5,5 – Al 41' giudica volontario il passaggio di Rugani per Sepe, concedendo alla Juventus una punizione dentro l'area. Difficile giudicare ma crediamo che Rugani non volesse passare la palla al portiere. Per il resto tutto abbastanza facile.

 

TABELLINO

JUVENTUS-EMPOLI 2-0

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Ogbonna; Lichtsteiner, Sturaro (dal 77' Pereyra), Padoin, Vidal (dal 84' Pepe), Evra, Llorente (dal 66' Morata), Tevez. A disp: Storari, Rubinho, Chiellini, De Ceglie, Marrone, Pirlo, Matri, Vitale. All. Allegri

Empoli (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Rugani, Barba, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce (dal 73' Zielinski); Saponara; Maccarone (dal 72' Mchedlidze), Pucciarelli (dal 77' Verdi). A disp: Pugliesi, Bassi, Somma, Tonelli, Laurini, Signorelli, Diousse, Brillante, Tavano. All. Sarri

Arbitro: Piero Giacomelli di Trieste

Marcatori: 42' Tevez (J), 93' Pereyra (J)

Ammoniti: 47' Tevez (J), 66' Mario Rui (E), 78' Saponara (E), 89' Barzagli (J)

Espulsi:




Commenta con Facebook