• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Sassuolo, Allegri: "Mi piace vincere 1-0. Conte? Non faccio paragoni"

Juventus-Sassuolo, Allegri: "Mi piace vincere 1-0. Conte? Non faccio paragoni"

Il tecnico bianconero parla della vittoria che può valere lo scudetto


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

09/03/2015 23:11

JUVENTUS SASSUOLO ALLEGRI / TORINO  - Tre punti faticati ma che portano la Juventus sempre più vicina alla Scudetto. Al termine della sfida contro il Sassuolo, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri commenta il match a 'Sky': "Le partite del girone di ritorno sono più difficile di quelle di andata: o sei bravo a sbloccarle nel primo tempo e poi nella ripresa puoi fare più gol o diventa difficile. Nel primo tempo di siamo interstaditi ad andare per via centrali. Poi la squadra ha fatto meglio, è salita di intensità. Non abbiamo concesso niente: mi piace vincere 1-0 perché sono le partite che tengono alta la tensione". 

CAMBIO MODULO - "Cercavo di fare aprire più il gioco soprattutto con Pepe che poteva mettere dentro dei palloni per Llorente. Mentre Pogba dall'altra parte doveva allargare il gioco. I ragazzi hanno fatto discretamente bene, anche se i due mediani andavano in giro per il campo e non avevamo punti di riferimento per i difensori". 

MORATA - "Fa bene il centravanti ma anche l'esterno: oggi si è un po' defilato e andava bene in costruzione dell'azione ma poi doveva entrare in area. Ha fatto buone cose ma lontano dall'area". 

POGBA - "Dietro le punte secondo me fa troppa fatica, secondo me fa meglio il quarto di centrocampo con la possibilità di entrare in mezzo al campo. Pereyra ha trovato difficoltà perché non c'era spazio e doveva aprirsi di più". 

TURN OVER - "Dai dati la squadra finisce sempre in crescendo e si è visto anche con la Fiorentina. Non faccio giocare sempre gli stessi ma purtroppo gli infortuni mi ha costretto a ruotare poco. La squadra sta bene: Pepe è un calciatore ritrovato e questa è un'altra soluzione davanti quando abbiamo bisogno di allargare il gioco. Ora abbiamo recuperato Barzagli e perso Caceres: un pezzettino alla volta e arriveremo alla fine". 

CONTE - "Non commento questo. Mi va di parlare la Juventus di quest'anno e non faccio paragoni. Per me e la società è importante arrivare agli obiettivi finali. Scudetto in tasca?No, mancano ancora 12 partite: dobbiamo avere calma. Il campionato è il primo obiettivo, la Champions un sogno e vediamo se riusciamo a ribaltare il risultato in coppa Italia". 




Commenta con Facebook