• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Calciomercato Inter, Guarin: "Mai voluto andare alla Juventus, con Mancini arriveremo terzi"

Calciomercato Inter, Guarin: "Mai voluto andare alla Juventus, con Mancini arriveremo terzi"

Il colombiano: "La protesta dei tifosi è stato uno dei motivi che mi ha convinto a restare e oggi la mia testa è solo per l'Inter"


Fredy Guarin (Getty Images)
Marco Di Federico

23/01/2015 08:48

CALCIOMERCATO INTER JUVENTUS GUARIN VUCINIC MANCINI / MILANO - Un anno fa tra Fredy Guarin e l'Inter era finita. Nerazzurri e Juventus avevano chiuso uno scambio tra il colombiano e Mirko Vucinic: poi le proteste dei tifosi hanno fatto cambiare idea a Thohir e così Guarin è rimasto a Milano, anche se ha dovuto aspettare l'arrivo di Mancini per giocare sempre da titolare. "L'idea che tutta quella gente era lì sotto la sede dell'Inter perché non mi voleva vedere con un'altra maglia. La protesta dei tifosi è stato uno dei motivi che mi ha convinto a restare e oggi la mia testa è solo per l'Inter.- le parole del colombiano a 'TuttoSport' - Mi sono trovato davanti a un bivio ed è stato un momento difficile per la mia carriera e anche per la mia famiglia: alla fine però tutto si è risolto nel modo in cui volevo, ovvero restare all'Inter e sentirmi importante. Ho fatto una scelta importante e di notte dormo tranquillo per quella decisione. Di fronte a me c'erano il presidente Thohir e Mazzarri: mi hanno chiesto cosa volevo fare e io gli ho risposto senza esitazione che volevo restare all'Inter".

MANCINI - "Essendo stato un fuoriclasse è più facile per lui capire i giocatori e questo aiuta moltissimo la relazione. Con lui c'è più intensità nel gioco, siamo più offensivi, abbiamo più coraggio come squadra e nessuno di noi ha più paura di esprimere le sue qualità. Dobbiamo vincere tredici partite nel girone di ritorno per arrivare in Champions League, ma penso che possiamo farcela".




Commenta con Facebook