• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > L'Editoriale di Marchetti - Si parte (ufficialmente) con il botto: ecco la sorpresa di mercato

L'Editoriale di Marchetti - Si parte (ufficialmente) con il botto: ecco la sorpresa di mercato

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di SkySport24


Luca Marchetti
Luca Marchetti (@LucaMarchetti)

05/01/2015 10:24

EDITORIALE MARCHETTI CALCIOMERCATO / MILANO - Ufficialmente inizia oggi ma, e forse voi la sapete addirittura meglio di noi, mi pare che il calciomercato non abbia aspettato date e inaugurazioni per far capire le proprie necessità. E allora senza perdere troppo tempo in chiacchiere vi dico subito qual è stata la trattativa che mi ha sorpreso di più (in positivo) finora: Muriel alla Samp.
Senza nulla togliere agli altri colpi (decisamente interessanti, soprattutto quelli delle big che regalano alla serie A un po' di qualità in trequarti campo) o a quelli da fare. Ma evidentemente Ferrero aveva voglia di stupirci non soltanto con le sue dichiarazioni, con i suoi comportamenti fuori dalle righe o con le sue idee a volte oniriche. Stavolta ha preferito la concretezza.
Prima la trattativa con il solito balletto di cifre. E questo è indispensabile farlo con l'Udinese, una delle botteghe più care del calcio, non soltanto italiano. Poi l'affondo. Il viaggio a Londra, con il suo direttore sportivo Carlo Osti che, da "tecnico" ha portato avanti la trattativa e ha cercato di smussare gli angoli, di avvicinare le parti. Ora ballano circa 2 milioni di euro. Non è una cifra insormontabile. Abbiamo visto saltare trattative per molto meno. Ma in questo caso ci sentiamo ottimisti e ci sbilanciamo: Muriel andrà alla Samp.
Anche perché in questa vicenda l'altro grande vantaggio dei blucerchiati è proprio il volere del giocatore. Ha sposato il progetto Samp, il progetto Mihajlovic. E ha continuato a difendere con forza la sua scelta. Altro punto in favore di Ferrero: la sua Samp piace non solo ai propri tifosi, ma anche ai giocatori avvesari. È vista come un'opportunità di crescita. Muriel tiene duro: vuole Genova. E questo ha pemesso a Osti di essere più forte in una trattativa che non è stata sempre sicuramente in discesa.
Immaginatevi voi di dover trattare un giocatore comunque molto valido e importante, di avere a disposizione un budget rilevante (ma che ovviamente non copre le richieste di chi vende) e allo stesso tempo doversela vedere con club altrettanto importanti, se non di più, che sul ragazzo avevano messo gli occhi.
Volete degli esempi? Pensate alla Fiorentina, per esempio. Che un giocatore cosi lo sta cercando eccome e infatti ora vira su Diamanti. Con l'Udinese ci ha parlato. E ha proposto anche uno scambio. Unica pedina accettata dalla famiglia Pozzo era Babacar. Considerato incedibile", quindi l'affare non si fa. Oppure pensate al Milan che con l'Udinese si è messa a ragionare, visto che il sostituto di Muriel, dovrebbe essere Niang. E perché allora non far arrivare Muriel in rossonero? Non converrebbe a tutti?
No. Evidentemente no. Osti ha mantenuto la barra dritta, focalizzato sull'obiettivo. Ferrero ha mantenuto l'entusiasmo e la voglia di investire in questo progetto. Mihajlovic il merito di tenere la squadra in alto in classifica in modo che sia più appetibile ancora giocare in blucerchiato. La somma fa Muriel alla Samp. Un talento che negli ultimi tempi si era perso ma che ora ha voglia di tornare a stupire la serie A.
Per raccontare i colpi delle altre ci sarà tempo. Il mercato è appena iniziato e domani già si gioca. Gli altri grandi colpi (da Lavezzi/Shaquiri a Snejider, da Rolando a Lucas Leiva, dal centrocampista del Milan a Facundo Ferreyra) abbiamo ancora tempo per raccontarli!
Ah dimenticavo: bentrovati, e buon divertimento!

 




Commenta con Facebook