• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Calciomercato Inter, oggi vertice a Londra tra Thohir e Fassone

Calciomercato Inter, oggi vertice a Londra tra Thohir e Fassone

Fiducia a Mazzarri, ma per la prossima stagione assalto a Simeone, Mihajlovic o Mancini


Erick Thohir © Getty Images
Marco Di Federico

08/10/2014 09:49

CALCIOMERCATO INTER THOHIR FASSONE MAZZARRI / LONDRA (Inghilterra) - Erick Thohir raggiungerà questo pomeriggio Londra, dove nella giornata di domani interverrà al 'Leaders Sport Business Summit'. Ma la sua presenza nella capitale inglese è anche legata al calciomercato Inter e al momento di crisi che sta attraversando la squadra di Mazzarri, reduce da due sconfitte consecutive in campionato con ben sette gol al passivo. Il presidente nerazzurro incontrerà il nella City sia il Dg Fassone che il Ceo Bolingbroke per fare il punto della situazione.

Al momento il tecnico non rischia la panchina, ma è naturale che un'eventuale sconfitta interna contro il Napoli cambierebbe le carte in tavola. L'idea del patron è comunque quella di unire tutte le componenti della società nerazzurra attorno a Mazzarri, orientando ogni dichiarazione pubblica o privata alla difesa delll'allenatore. Inoltre Thohir chiederà a Fassone di stare più vicino alla squadra insieme al Dt Ausilio anche nel lavoro quotidiano alla 'Pinetina'. Mazzarri è l'uomo che è stato scelto per traghettare l'Inter in un periodo difficile, tra l'annata fallimentare di Stramaccioni ed il cambio di proprietà: l'obiettivo di tornare in Europa è stato raggiunto nella passata stagione, adesso Thohir gli chiede il terzo posto ed il ritorno in Champions League.

Thohir non ha nessuna intenzione di esonerare Mazzarri, soprattutto per le difficoltà di convincere un grande tecnico a subentrare a stagione in corso: la scadenza naturale del contratto fissata al giugno 2016 sarà rispettata però solo in caso di raggiungimento dell'obiettivo Champions League. Al momento, quindi, il tecnico toscano può dormire sonni tranquilli ma, come ricorda oggi il 'Corriere dello Sport', per il calciomercato della prossima stagione nel mirino c'è uno tra Mancini, Mihajlovic, Spalletti, de Boer o Simeone  se questo campionato non porterà i risultati sperati.




Commenta con Facebook