• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Ausilio: "Pronte sorprese per il futuro. Rinnovo? E' un piacere"

Inter, Ausilio: "Pronte sorprese per il futuro. Rinnovo? E' un piacere"

Il direttore sportivo nerazzurro ha prolungato il proprio contratto fino al 2017


Rinnovo Ausilio (inter.it)
Lorenzo Polimanti

23/09/2014 17:44

CALCIOMERCATO INTER AUSILIO FUTURO RINNOVO / MILANO - Il calciomercato Inter non si ferma mai. Chiusa la sessione estiva di calciomercato, i vertici nerazzurri sono da subito tornati a lavorare per continuare a programmare. E la conferma arriva direttamente dal direttore sportivo Piero Ausilio che, fresco di rinnovo fino al 2017, si concede ai microfoni di 'Sky': "Il rinnovo è stato un piacere perché arriva dopo un periodo di lavoro condiviso. E' bello poter rinnovare dopo aver lavorato con il presidente che ha avuto modo di valutarmi in prima persona. Quando si fa un acquisto c'è un lavoro di tutti. Non mi piace dare meriti particolari, c'è un gruppo completo che lavora. Ogni trattativa è difficile. Con M'Vila Medel, in particolare, ho avuto tanta pazienza. Erano i nostri obiettivi ed essere riusciti a portarli qui dopo aver intrapreso due lunghe trattative mi rende orgoglioso. Divido i meriti con il gruppo. Futuro? Abbiamo qualcuno sotto controllo, siamo già operativi dal 2 settembre. Guardiamo tutto il mercato internazionale ed italiano, avremo buone sorprese per il futuro prossimo dell'Inter. Noi puntiamo sul lavoro e la serietà. Siamo persone che hanno voglia di creare un gruppo di lavoro che ha voglia di fare bene e migliorare questa Inter. Abbiamo solo questo obiettivo ed io come Ds non posso che essere su questa stessa linea".


Ausilio, poi, conclude: "Abbiamo programmato ogni passo insieme alla società e Mazzarri si sente forte di aver contribuito alla creazione della squadra perché le sue direttive per migliorare l'Inter sono state seguite. Siamo convinti di averla migliorata seguendo i parametri fissati dal club. Ora conta solo il campo, sappiamo che la bontà del progetto la determina i risultati. Noi abbiamo creato la base. Terzo posto? Noi agli altri non guardiamo. Il campionato italiano è difficile perché tutti sono attrezzati. Ogni campo è difficile, Palermo insegna. Abbiamo tanti impegni, ma noi vogliamo far bene. Inutile fare proclami, ragioniamo partita dopo partita. Normale volere la Champions, ma non facciamo proclami. Dobbiamo lavorare per arrivare più in alto possibile". 




Commenta con Facebook