• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI PARMA-MILAN

Menez trascina gli uomini di Inzaghi. Bene Honda e de Jong. Nel Parma si mette in luce Jorquera


Milan impegnato ad Empoli (Getty Images)
Stefano Carnevali

14/09/2014 22:45

PAGELLE TABELLINO PARMA-MILAN / PARMA - Nella folle notte del 'Tardini', il Milan vince e scopre in Menez un giocatore straordinario. Si conferma Honda, non stupisce più nessuno de Jong. Male Bonera, papera clamorosa di Diego Lopez. Il Parma resta in partita più con grinta e fortuna che per meriti effettivi. Il migliore è Jorquera. La prova dei Ducali, aldilà del risultato, è negativa. Molto male la difesa. Malissimo Ristovski e Felipe. Belfodil è un fantasma.

 

PARMA

Mirante 5,5 – Bravo al 21', quando Alex e de Jong si trovano a tu per tu con lui. Non irreprensibile sul diagonale vincente di Bonaventura. Pasticcia anche lui nel finale.

Ristovski 4,5 – Comincia altissimo, anche se ogni tanto si fa infilare con eccessiva facilità. Disastroso in occasione del quinto gol del Milan.

Felipe 4,5 – Presidia il centro-destra, ma balla notevolmente di fronte ai tagli delle ali rossonere. Molto falloso, come se non bastasse. Puntuale nello spingere in rete la 'svirgolata' di Jorquera.

A. Lucarelli 5,5 – Fa tanta fatica. I continui tagli del tridente rossonero lo mandano fuori giri. Pasticcia in occasione del rigore su Menez. Riapre per la terza volta la partita con un grande colpo di testa.

De Ceglie 5 – Prova insufficiente. Dalla sua parte imperversa l'ala 'di turno' e sfonda anche Abate.

Acquah 5,5 – Il 'bruto' della mediana ducale. Si presenta con qualche intervento sopra le righe, poi si fa sorprendere troppo spesso alle spalle.

Lodi 5,5 – Dopo un avvio propositivo, si nasconde un po' troppo e non riesce a guidare la manovra.

Jorquera 6,5 – E' l'uomo che deve dare supporto all'attacco ducale. Si accende di rado ma, in un modo o nell'altro, entra in ogni occasione significativa creata dal Parma. Dal 72' Coda 5,5 – Fa il suo nella confusione finale.

Ghezzal 5,5 – Quando si allarga a destra, crea sempre grattacapi alla difesa del Milan. Troppo fragile in fase difensiva. Dal 65' Palladino 5,5 – Contribuisce agli assalti del Parma, ma con poca efficacia.

Cassano 5,5 – Non entra spesso nel vivo del gioco, ma ha il grande merito di firmare – di testa! - l'immediato pareggio. Poi trotterella e perde anche il pallone che porta al gol del 4-2 di de Jong.

Belfodil 4,5 – Decentrato, si attiva molto di rado. Ha una buona occasione in avvio, poi fatica. Anzi, scompare. Dal 79' Bidaoui SV -.

All: Donadoni 5 – Il Parma fa tanta fatica un po' in tutte le zone del campo, soprattutto in fase difensiva. Ha però il merito – anche se con non poca fortuna– di restare sempre in partita.

 

MILAN

Lopez 4,5 – In avvio chiude bene su Belfodil. Poi non riesce a deviare il colpo di testa di Cassano che vale il pareggio del Parma. Nulla può sul tiro da pochi passi di Felipe, né sul colpo di testa di Lucarelli. Incredibile l'infortunio che vale il 4-5.

Abate 7 – Tiene bene su Belfodil. Spinge anche con continuità, ma non riesce a garantire qualità costante. Perfetto l'assist per il gol di Honda. Vicino al gol anche in avvio di ripresa.

Alex 6,5 – Si divora un gol al 21'. In fase difensiva, però, è sempre molto attento e sicuro. Quasi autoritario. Esce per infortunio. Dal 62' Zapata 6 – Nel finale pirotecnico fa il suo, con coraggio.

Bonera 4,5 – Ordinato. Tiene bene il centro-sinistra della difesa, risultando importante soprattutto quando si tratta di accorciare sulle punte che ricevono il pallone a metà campo. Alcuni errori palla al piede però sono gravi. Sbaglia in occasione del gol del pareggio di Cassano. Espulsione davvero ingenua.

De Sciglio 5 – Buona spinta, ma qualche grattacapo di troppo quando Cassano si allarga dalla sua parte. Protagonista in negativo in un po' tutte le realizzazioni del Parma, autogol compreso.

Poli 5 – Non un buon primo tempo. Non trova la posizione e non riesce a incidere sulla partita. Si perde Lucarelli in occasione del gol del difensore ducale.

de Jong 7 - Sempre diga preziosa. All'inizio esagera un po' con il lancio lungo e perde qualche palla di troppo, poi riordina le idee. Segna il 4-2 per il Milana con un grande recupero su Cassano trasformato in contropiede e gol.

Muntari 6,5 – Sempre ben posizionato, è abile nel velocizzare la manovra del Milan. Insospettabile precisione nei lanci. Stranamente, invece, latita un po' nella battaglia finale.

Honda 7 – Comincia molto bene. E' dappertutto, soprattutto in fase di recupero. Assist prezioso in occasione del gol di Bonaventura. E secondo gol consecutivo, di testa. Bella prova ma, dopo il 'rosso' a Bonera, lascia il campo per esigenze tattiche. Dal 62' Rami 6 – Presidia l'area con la consueta prestanza fisica. Non impeccabile.

Menez 8 – Svaria su tutto il fronte dell'attacco, alternandosi tra la posizione di centravanti e quella di esterno. Trattiene un po' troppo il pallone, ma è sempre lui a creare le occasioni migliori per il Milan. Crea e trasforma il rigore che vale il 3-1 per il Milan. Chiude i giochi con un gol da antologia (per il 5-3). Dall'86' Niang SV -.

Bonaventura 6,5 – Ha la licenza di accentrarsi, però fatica a trovare la posizione giusta. Al 23' si divora un'occasione clamorosa. Al 25' sblocca la gara con un grande gol, sia per movimento, sia per conclusione angolata. Via via, quando la partita si accende, scompare un po'.

All: Inzaghi 6,5 – Il Milan gioca con umiltà e grande consapevolezza offensiva. A tratti la squadra è anche spettacolare. Per sfortuna più che demerito, però, non riesce a 'scrollarsi di dosso' il coriaceo Parma. Alla fine, però, ha ragione lui.

 

Arbitro: Massa 4 – Decide di contenere i cartellini, in avvio. Poi ammonisce giustamente Bonera, ma grazia reiteratamente Felipe. C'è qualche dubbio sul rigore concesso al Milan (fallo fuori area), ma certamente manca il 'rosso' a Lucarelli. Sull'espulsione di Bonera, il fallo di mano pare comunque fuori area. Dubbi sul giallo a de Jong (e conseguente ripetizione della punizione dal limite a favore del Parma). Secondo tempo molto confuso in un po' tutte le decisioni, secondo giallo a Felipe compreso.

 

PARMA-MILAN 4-5

PARMA (4-3-3): Mirante; Ristovski, Felipe, A. Lucarelli, De Ceglie; Acquah, Lodi, Jorquera (73' Coda); Ghezzal (65' Palladino), Cassano, Belfodil (79' Bidaoui). All: Donadoni

MILAN (4-3-3): Lopez; Abate, Alex (62' Zapata), Bonera, De Sciglio; Poli, de Jong, Muntari; Honda (62' Rami), Menez (86' Niang), Bonaventura. All: Inzaghi

Arbitro: Massa

Marcatori: 25' Bonaventura, 37' Honda, 45' Rig. Menez, 68' de Jong, 79' Menez (M); 27' Cassano, 51' Felipe, 73' Lucarelli, 89' Aut. De Sciglio (P)

Ammoniti: 16' Bonera, 60' de Jong (M); 24' Felipe, A. Lucarelli, 71' De Ceglie, 85' Acquah (P)

Espulsi: 59' Bonera (M); 77' Felipe (P)

Note:

 

 




Commenta con Facebook