• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > In evidenza > Calciomercato Milan, Pazzini nuova carta per arrivare a Cerci

Calciomercato Milan, Pazzini nuova carta per arrivare a Cerci

L'attaccante rossonero ha il contratto che scade a fine stagione: va definito il conguaglio economico per il Torino


Alessio Cerci (Getty Images)
Marco Di Federico

25/08/2014 08:05

CALCIOMERCATO MILAN CERCI PAZZINI TORINO GALLIANI CAIRO / MILANO - La cessione al Liverpool di Mario Balotelli ha dato nuova linfa al calciomercato Milan. Grazie ai 20 milioni di euro che saranno incassati per il trasferimento di 'Super Mario' alla corte di Rodgers i rossoneri sperano di piazzare il doppio colpo in attacco che tanto chiede Filippo Inzaghi, con l'arrivo di un esterno offensivo e di un centravanti.

Se per il bomber Galliani sta sondando varie piste, da Eto'o a Torres passando per il sogno Radamel Falcao, per quanto riguarda il mancino da piazzare sulla fascia destra nel reparto offensivo il pensiero fisso è sempre e solo Alessio Cerci, 27enne reduce dalla migliore stagione della sua carriera con la maglia del Torino. La trattativa con Urbano Cairo va avanti ormai da settimane e nemmeno gli incontri ravvicinati tra Galliani ed il patron granata sulle rive di Forte dei Marmi hanno finora messo in discesa l'affare. Il Torino chiede 20 milioni di euro, mentre il Milan finora non si è mai spinto sopra i 13-14. Nella serata di ieri c'è stato l'ultimo incontro, alla presenza dell'allenatore rossonero Inzaghi.

Secondo l'edizione odierna di 'TuttoSport', il muro alzato da Cairo potrebbe essere abbattuto dall'inserimento nella trattativa di Giampaolo Pazzini, 30enne attaccante del Milan con il contratto che scade a giugno 2015. Sarebbe dunque il 'Pazzo', che anche con la cessione di Balotelli non avrebbe garantito il posto da titolare, la chiave per sbloccare l'arrivo a Milano di Cerci, anche se le parti dovrebbero poi definire il conguaglio economico a favore del Torino. Pazzini, desideroso di riscatto dopo stagioni difficili, potrebbe essere l'erede perfetto di Ciro Immobile, formando con Quagliarella una coppia esperta e di sicuro affidamento: guadagna 2,5 milioni di euro, lo stesso ingaggio che aveva Quagliarella alla Juventus prima di accettare la nuova sfida granata.




Commenta con Facebook