• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Il Napoli ritrova il suo goleador Callejon

I CRAQUE DEL MOMENTO - Il Napoli ritrova il suo goleador Callejon

L'attaccante spagnolo protagonista dell'estate azzurra


José Maria Callejon (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

05/08/2014 17:11

CRAQUE DEL MOMENTO NAPOLI CALLEJON / NAPOLI - Un gol alle voci di calciomercato, uno ai rimproveri di Benitez, un altro come messaggio alle rivali scudetto: Josè Maria Callejon si è ripreso il Napoli dopo un’estate tormentata. Colpo a sorpresa del calciomercato Napoli 2013, l’esterno spagnolo è stato protagonista di qualche settimana di polemiche: ricercato da Chelsea e Atletico Madrid, si è presentato in ritiro a Dimaro poco concentrato. E’ bastato però un rimprovero dell’allenatore e tre amichevoli per rivedere il Callejon dello scorso anno, quello dei venti gol stagionali e delle scorribande su e giù sulla fascia, tra l’appoggio da dare ad Higuain e il sostegno da assicurare in copertura.

Nato a Motril, l’11 febbraio 1987, l’attaccante spagnolo è un prodotto della cantera del Real Madrid: con la squadra B delle merengues gioca due stagioni realizzando 21 reti in 41 apparizioni. Nel 2008 si trasferisce all’Espanyol, squadra con la quale fa il suo debutto in Liga: con la formazione di Barcellona colleziona più di cento presenze, anche se la voce gol non supera quota 10. Non molti, ma abbastanza per convincere il Real Madrid a riprenderselo nel 2011: è il sogno da bambino che si realizza anche se trovare spazio con le ‘merengues’ è impresa da titani. Callejon però ci prova e in fin dei conti ci riesce visto che in due anni colleziona 77 presenze e venti gol: numeri positivi, ma non sufficienti per uno che ha voglia di sentirsi protagonista.

Ecco allora la chiamata di Rafa Benitez: il tecnico  spagnolo crede ciecamente in lui tanto da profetizzare numeri da goleador. La premonizione di 'Don Rafè' diventa obiettivo scolpito rete dopo rete sulla roccia composta da tecnica e muscoli dell’ala di Motril: alla fine la scultura che ne viene fuori ha la forma del 20, come le reti stagionali realizzate da Callejon. Un numero condito anche da oltre dieci assist e da prestazioni sempre sopra la media: un rendimento che non gli vale una chiamata in nazionale per il Mondiale, ma che basta per attirare le attenzioni delle big d’Europa che bussano alla porta del Napoli. De Laurentiis però dice no, il calciatore sembra risentirne a livello psicologico ma basta una ramanzina di Benitez e le prime amichevoli stagionali per ritrovare il Callejon dello scorso anno: c’è una nuova stagione da scolpire e a Napoli, patria della smorfia, sono certi che anche quest’anno avrà la forma del venti. Il numero della festa che alle pendici del Vesuvio sperano sia tricolore. 




Commenta con Facebook