• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Napoli, Hamsik suona la carica: "Qualificazione Champions e Scudetto"

Napoli, Hamsik suona la carica: "Qualificazione Champions e Scudetto"

Il capitano azzurro rilancia le ambizioni in vista della prossima stagione


Marek Hamsik (Getty Images)
Jonathan Terreni

05/08/2014 08:00

NAPOLI CARICA HAMSIK / NAPOLI - Dopo un ritiro al massimo è un Marek Hamsik carico più che mai quello che si appresta ad iniziare la nuova stagione con la fascia di capitano al braccio. In un'intervista al 'Corriere dello Sport' il centrocampista azzurro rilancia le sue ambizioni e quelle della squadra, per una stagione da grande protagonista dopo l'infortunio che ne ha condizionato quella passata: "Ho l'entusiasmo del primo giorno, quando nel 2007 arrivai qui da sconosciuto. Portare al braccio questa fascia mi riempie di orgoglio e sento una grande responsabilità. Andiamo a prenderci la Champions per la terza volta di fila; rappresenterebbe un grande valore per la società, per De Laurentiis e per una città che si merita quelle emozioni.

INFORTUNIO ALLE SPALLE - "Quando ti imbatti in un lungo infortunio è una cosa particolare e a me non era mai capitato. Non nascondo che ci sono stati momenti difficili, in cui non mi sentivo me stesso. E' come perdere la capacità di ciò che sai fare e spesso ti sembra di non saper neanche palleggiare. Ma per fortuna adesso è tutto passato e voglio subito riprendermi tutte le rivincite e ripagare i tifosi per l'affetto. Loro sono stati sempre fantastici con me, non lo dimenticherò mai. Non c'è mai stato un problema di modulo, mi sono sempre trovato a mio agio con gli schemi del mister".

SCUDETTO - "E' vero, è il nostro obiettivo numero uno e non lo nascondo. Sarà un campionato più equilibrato rispetto a quello passato. Solo il campo dirà che sarà il favorito alla lunga. Attenti a Inter e Fiorentina: sono squadre che si stanno collaudando e che hanno fatto un buon calciomercato. Lo scorso anno ci è mancata un pò di continuità e gli episodi ci hanno penalizzato ma aver vinto la Coppa Italia non è stata cosa da poco".




Commenta con Facebook