• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > PAGELLE E TABELLINO DI IRAN -NIGERIA

PAGELLE E TABELLINO DI IRAN -NIGERIA

Arriva il primo pareggio al mondiale brasiliano. Finisce a reti bianche. Grande prova di squadra dell’Iran. Deludono le stelle della Nigeria, Moses il peggiore.


nige.jpg
Davide Ritacco

16/06/2014 23:23

PAGELLE E TABELLINO DI IRAN-NIGERIA / CURITIBA – Non era ancora capitato nessun pareggio a Brasile 2014. Non era ancora capitato di non vedere nemmeno un gol. Accade tutto tra Iran e Nigeria. Montazeri, Ghoochannejad e Hosseini fanno felice Queiroz. Moses, Obi Mikel e Onazi deludono la Nigeria.

 

IRAN

Haghighi 6 – Pensava ad una gara al cardiopalma e invece le aquile nere non spaventano e spesso tirano a salvo. Quando chiamato in causa si dimostra sicuro.  

 

Montazeri 7 – Tra i più positivi. Difende con ordine e non si lascia quasi mai saltare contro talenti più quotati di lui come Moses. Si concede anche qualche proiezione offensiva ben figurando, lui che nasce come centrale.    

 

Hosseini 7 – Padrone dell’area di rigore. Si sente a suo agio come nel salotto di casa sua. E a casa sua vuole comandare lui.   

 

Sadeqi 6,5 – Gara super concentrata come il collega di reparto. Insieme formano una coppia formidabile che non lascia spazio agli attaccanti nigeriani.

 

Pooladì 6 – Si è sovrapposto meno rispetto al solito ma dimostra di avere buona gamba e buon piede. Non è l’anello debole della difesa ma è il meno propositivo.

 

Nekounam 6,5 – E’ il leader totale della squadra. Non solo allenatore in campo ma vero e proprio faro per i compagni. E’ stato meno efficace rispetto al solito in fase offensiva. Evidentemente  

 

Teymourian 6,5 – Gioca una gara di grande intensità cercando sempre di spezzare le linee di passaggio. Una partita di grande sacrificio che finisce stremato prendendo anche un giallo evitabile.    

 

Heydari 6 – Parte forse un pò intimorito dall’esordio mondiale. Sembra accontentarsi di badare al suo senza strafare e fa bene. Ma un pizzico di coraggio lo avrebbe premiato. Dal 89’ Shojaei s.v.  

 

Hajsafi 6,5 – Buonissima tecnica di base associata al buon dinamismo fanno di lui un ottimo incursore. Queroz gli chiede un grande lavoro che lui da difensore naturale trasforma bene sul campo.

 

Dejagah 6 – E’ tra i più tecnici e istrionici giocatori a disposizione di Queiroz. Il tecnico portoghese lo ‘snatura’ chiedendogli di sacrificarsi per la squadra ma lui lo sa senza problemi ed esce stremato avendo dato tutto.  Dal 78’ Jahanbakhsh s.v.

 

Ghoochannejad 7 – Da solo per un’ora regge tutto il peso dell’attacco sfiorando anche il gol. E’ sempre lesto a fiutare le poche occasioni che gli capitano. E’ la stella della squadra giocando in championship nel Charlton e lo dimostra in campo.

 

All. Queiroz 7 – Gran bella prova del suo Iran. I giocatori seguono i suoi dettami tattici come un dogma non sbagliando quasi nessuna consegna. Questo pareggio è un premio per l’organizzazione soprattutto difensiva e per le difficoltà con cui sono arrivati a questo mondiali.

 

 

NIGERIA

Enyeama 6,5 – E’ il capitano nonché tra i giocatori più rappresentativi. E’ una sicurezza e una garanzia e al 33’ del primo tempo dimostra la sua classe con un intervento che salva il risultato.

Per il resto della gara gestisce con la sua personalità.
 

 Ambrose 6 – Spinge bene sulla sua corsia di competenza raggiungendo spesso il fondo ma purtroppo per la Nigeria non ha piedi educati.


Omeruo 5,5 – Spesso troppo impacciato e sempre in difficoltà contro Ghoochannejhad. Anche quando prova ad avanzare combina pasticci evitabili. La giovane età però è dalla sua e ha le basi per migliorare.   

Oboabona 6 – Deve uscire per infortunio alla mezz’ora. Fin lì era stato poco impegnato ma comunque positivo. Dal 29’ Yobo 5,5 –  Grazie alla sua esperienza riesce a portare a casa una sufficienza ma non brilla per efficacia.


Oshaniwa 6,5 – E’ una delle note liete di questa Nigeria, il giovane terzino sinistro spinge con piacere e difende in maniera sufficiente. Meriterebbe qualcosa in più rispetto ad una squadra israeliana di club.  


Onazi 5,5 – Il centrocampista laziale delude e non poco. Ha un’ottima occasione per entrare nella storia mondiale ma la spreca. E’ protagonista ma non incide.

Obi Mikel 5,5 – Come il collega di reparto non illumina. In mezzo al campo non fa una bella figura al cospetto di gente meno conosciuta ma più motivata di lui.

 

Azeez 6,5 – Non ha fatto molto dal punto di vista tecnico ma come inserimenti e supporto alle punte è stato il più attivo della Nigeria. E’ sempre nel vivo dell’azione. Dal 69’ Odemwingie 5 – Il tecnico Keshi lo butta nella mischia come attaccante in più ma non raccoglie i frutti sperati. Diventa un ectoplasma e non ne becca una.  

Musa 5,5 – Nella stessa occasione di Onazi, dopo il tentativo fallito dal giocatore della Lazio, gli capita l’occasione della vita ma come il compagno spreca malamente.

Moses 5 – Il giocatore del Chelsea, in prestito al Liverpool, non è riuscito ad incidere come avrebbe voluto nel suo debutto mondiale. Ci si aspettava di più. Dal 52’ Ameobi 6 – Il 33enne veterano della nazionale nigeriana è tra gli attaccanti più positivo. E’ l’unico che prova a fare qualcosa lì davanti e tenere sotto pressione la difesa Iraniana.  
 

Emenike 5,5 – Spesso irruento e poco coordinato non riesce quasi mai a impensierire il portiere avversario. Con l’ingresso di Ameobi si sposta sulla fascia ma anche lì la musica non cambia e pure lui finisce con la gara in frustrazione.

All. Keshi 5,5 – Nel finale prova a vincere la gara schierando una squadra a quattro punte ma la sua squadra gioca troppo sotto ritmo e le sue stelle lo abbandonano all’esordio che sembrava abbordabile. Il resto del mondiale, adesso, è in salita.

 

Arbitro: Carlos Vera (Ecuador) 6 – Partita tutto sommato corretta ma in un paio di occasioni poteva estrarre qualche cartellino giallo in più, specie per un fallo di Emenike su Hajsafi. Giusto annullare il gol della Nigeria in apertura del match.

 


TABELLINO

IRAN-NIGERIA 0-0

IRAN (4-2-3-1):
Haghighi; Montazeri, Sadeqi, Hosseini, Pooladì; Nekounam, Teymourian; Heydari (90’ Shojaei), Hajsafi, Dejagah (78’ Jahanbakhsh) ; Ghoochannejhad. All. Queiroz

 

NIGERIA (4-3-3): Enyeama; Ambrose, Omeruo, Oboabona (29’ Yobo), Oshaniwa; Mikel, Onazi, Azeez (69’ Odemwingie); Musa, Moses (52’ Ameobi), Emenike. All. Keshi.


Arbitro: Carlos Vera (Ecuador)

Marcatori:  -

Ammoniti: 74’ Teymourian

Espulsi: -




Commenta con Facebook