• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-ROMA

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-ROMA

Calaio' non c’e', Fetfatzidis si. Skorupski e' gia' pronto per fare il titolare


Fetfatzidis (Getty Images)
Antonio Russo

18/05/2014 17:16

PAGELLE E TABELLINO GENOA-ROMA / GENOVA – Terza sconfitta consecutiva per la Roma, che chiude questo campionato in malo modo. A freddare i giallorossi nel finale ci ha pensato Fetfatzidis che ha sfruttato un brutto errore di Nainggolan, sin lì praticamente impeccabile. Per i capitolini ottima prestazione per Skorupski e Ricci, i due ragazzi hanno mostrato di poter fare parte del coro Roma. Tra le fila rossoblù, invece, male Calaiò apparso avulso dal gioco.

 

GENOA

 

Perin 6,5 – È già in perfetta forma mondiale. Para tutto quello che c’è da parare e anche oltre. Come sempre si mostra reattivo e pimpante su ogni conclusione avversaria.

 

De Maio 6 – Nei primissimi minuti si fa spesso prendere d’infilata da Bastos. Col passare dei minuti e con l’aiuto dei compagni però riesce a tenere bene la Roma da quel lato.

 

Portanova 6 – Implacabile di testa. Il capitano genoano limita nelle giocate Destro e quando può si concede qualche licenza offensiva.

 

Burdisso 6,5 – Va molto in appoggio all’azione. Tiene bene Jedvaj e dà una mano a Vrsaljko nel marcare Ljajic.

 

Vrsaljko 6 – A tratti soffre la verve di Ljajic. In fase offensiva è sempre presente e riesce a fare anche buone giocate.

 

Cabral 5,5 – Si perde spesso in mille merletti. Morbido negli interventi, sbaglia diversi suggerimenti e non riesce ad essere incisivo.

 

Sturaro 6,5 – Fa ripartire il grifone con le sue improvvise sgroppate. Copre bene e dà sostegno alla difesa. Trova quasi sempre il corridoio giusto per servire i compagni. Nel primo tempo è devastante, cala comprensibilmente nella ripresa.

 

Marchese 6,5 – Nella prima frazione di gioco, offre il primo squillo del match con un colpo di testa disinnescato da Skorupski. Con i suoi tagli è una spina nel fianco giallorosso. Buona tecnica e tanta corsa.

 

Centurion 5,5 – Viene ben tenuto da Bastos che lo limita molto nelle giocate. Arruffone e impacciato, resta sempre troppo largo sulla destra e si emargina dal gioco. Dall’89’ Motta s.v.

 

Calaiò 5 – Abbandonato un po’ a se stesso si ritrova schiacciato tra i due centrali giallorossi. La volontà a lui non manca, ma non può molto e si ritrova spesso a correre a vuoto. Si eclissa completamente nel secondo tempo. Dal 79’ Konate s.v.

 

Sculli 6 – Nel primo tempo accompagna poco la manovra offensiva e lascia troppo solo Calaiò. Nella ripresa invece si avvicina all’attaccante siculo e si rende maggiormente pericoloso. Dal 69’ Fetfatzidis 7 – Sfrutta ottimamente un retropassaggio sbagliato di Nainggolan per portare in vantaggio i suoi. Nel finale, galvanizzato dalla rete è molto pericoloso dalle parti di Skorupski.

 

All. Gasperini 6,5 – Il suo Genoa si difende bene e riparte ottimamente. Vince nel finale con un gol di rapina e corona una buona stagione vissuta con tranquillità.

 

ROMA

 

Skorupski 6,5 – I capitolini possono dormire sonni tranquilli. Se le primavere di De Sanctis iniziano a diventare, infatti, ormai troppe, c’è già il giovincello polacco ad offrire ampie garanzie alla Roma. Dopo la bella prestazione di settimana scorsa offre una gradita replica anche qui a Marassi. Peccato per l’ennesimo gol incassato nel finale.

 

Jedvaj 5,5 – Non si fa molto notare in fase offensiva. In fase di contenimento invece si concede qualche distrazione di troppo.

 

Benatia 6,5 – La sua stagione è stata perfetta. Si ripete anche nell’ultima gara dell’anno con un’ottima prestazione. Implacabile di testa, gioca tutta la partita d’anticipo, non concedendo nulla al Genoa.

 

Castan 6 – È ancora un mistero la sua non-convocazione per i mondiali da parte di Scolari. Anche quest’oggi coadiuvato da Benatia concede solo le briciole agli avversari.

 

Bastos 6,5 Si mostra molto propositivo e sulla fascia sinistra viene spesso servito dai compagni. Forse la migliore partita del brasiliano da quando veste la casacca giallorossa. Nella prossima stagione, probabilmente, con il favore della condizione fisica, sarà anche lui protagonista di questa Roma.

 

Florenzi 6 – Giocatore duttile come pochi. Ricopre ottimamente il ruolo di mezzala destra. Con l’uscita di Ricci viene messo dal tecnico francese a fare l’ala sinistra, e fa bene anche lì. Jolly imprescindibile per la Roma.

 

Taddei 6 – Garcia gli affida le chiavi del gioco capitolino. Non fa giocate trascendentali, ma trova sempre la serratura giusta per aprire la difesa del Genoa.

 

Nainggolan 5,5 – Si sgancia spesso dalla linea mediana. Frequentemente assume la posizione di trequartista (un po’ quello che fa di solito, invece, Pjanic). Il suo dinamismo a centrocampo è come sempre fondamentale. Brucia un’ottima prestazione con il grave errore nel finale che apre le porte al vantaggio genoano.

 

Ljajic 6 – Parte un po’ contratto, poi pian piano prende confidenza col match e offre buoni suggerimenti ai compagni. Un po’ discontinuo, ma bella prestazione. Dal 74’ Totti 6 – Entra e concede luce alla manovra con i suoi improvvisi e illuminanti cambi di gioco. Quando la palla è tra i suoi piedi è come in cassaforte.

 

Destro 6 – Si muove bene nel suo naturale ruolo di prima punta. Protegge bene palla e fa salire la squadra. Si muove molto e si ritaglia diverse occasioni da gol. Dal 78’ Dodo s.v.

 

Ricci 6,5 – Buona la prima. Il ragazzino della primavera mostra subito di avere ottima personalità. In attacco si muove bene, si fa vedere e non ha paura di provare la giocata. A tratti non osserva alcuni compiti difensivi impostigli da Garcia, ma poco male. Prestazione convincente.  Dal 59’ Mazzitelli 5,5 – Entra molto contratto e perde diversi palloni. Ha l’età dalla sua parte e si rifarà sicuramente in futuro, ma per oggi è da rimandare.

 

All. Garcia 6 – Peccato per queste ultime tre macchie finali che hanno rovinato un po’ la festa per una stagione praticamente perfetta. Peccato anche per aver perso nel finale lo scettro di miglior difesa, detenuto per tutto il campionato. Quest’oggi i giallorossi, complice la mancanza dei tanti titolari sono stati poco incisivi negli ultimi metri. L’errore di Nainggolan nel finale ha pregiudicato un pareggio di fatto già scritto. Nonostante tutto, dalla giornata di oggi ci sono dati confortanti per Garcia. Skorupski, Bastos e Ricci hanno dimostrato di poter essere pedine utili per l’anno che verrà.

 

Arbitro Irrati 6,5 – Buona direzione di gara, avara di cartellini. L’arbitro di Pistoia ha diretto bene un match di certo non complicatissimo. Gestione molto british che ha giovato allo spettacolo.

 

TABELLINO

 

GENOA-ROMA 1-0

 

GENOA (3-4-3): Perin; De Maio, Portanova, Burdisso; Vrsaljko, Cabral, Sturaro, Marchese; Centurion(dall’89’ Motta), Calaiò(dal 79’ Konate), Sculli(dal 69’ Fetfatzidis). Bizzarri A., Donnarumma, Antonini, Motta, Fetfatzidis, Konate, Di Santantonio, Tagliavacche, Blaze, Todisco, Hromada, Lucarini. All. Gasperini.

 

ROMA (4-3-3): Skorupski; Jedvaj, Benatia, Castan, Bastos; Florenzi, Taddei, Nainggolan; Ljajic, Destro(dal 78’ Dodo), Ricci(dal 59’ Mazzitelli). Lobont, Totti(dal 74’ Totti), Mazzitelli, Boldor, Balasa, Proietti Gaffi, Adamo, Battaglia, Ferri, Marin, Dodo. All. Garcia.

 

Arbitro: Massimiliano Irrati di Pistoia

 

Marcatori: 83’ Fetfatzidis (G)

 

Ammoniti: 56’ Jedvaj (R)

 

 

Espulsi:




Commenta con Facebook