• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Izco imprendibile, Maicon e Dodo' disorientati

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Izco imprendibile, Maicon e Dodo' disorientati

Top e Flop della 36a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Mariano Izco (Getty Images)
Emiliano Forte

05/05/2014 07:54

PAGELLONE IZCO DODO' / MILANO - A due giornate dal sipario sul campionato è il Catania, autore di una gara perfetta, a costringere alla resa una Roma distratta e a dare il via alla festa scudetto della Juventus. Grandi protagonisti del match di scena al 'Massimino' sono Izco e Bergessio, capaci di mettere in crisi la difesa migliore del torneo. Tra i giallorossi sono in pochi a salvarsi con Dodò, Pjanic e Maicon addirittura irriconoscibili. Nel derby di Milano è De Jong l'uomo partita, decisivo sia in fase di interdizione che sotto porta. Delude invece l'interista Mauro Icardi, uno dei protagonisti più attesi alla vigilia.

 

 

TOP

5.Di Natale (Udinese) - Nel pomeriggio del 'Friuli' è lui la differenza tra bianconeri e amaranto. Pericolo costante per la difesa del Livorno; prima di siglare la sua doppietta si concede anche il lusso di sfiorare una splendida rete in rovesciata e di fallire un calcio di rigore. Campione vero. VOTO 7

4.Bergessio (Catania) - Non ha mai smesso di lottare neanche quando il treno salvezza sembrava ormai perso. Si avventa come un rapace su ogni pallone giocabile come in occasione del terzo gol che consegna al Catania nuova fiducia verso un impresa non più così impossibile. Indomito. VOTO 7

3.Biabiany (Parma) - Le sue accelerazioni sono devastanti e i difensori blucerchiati non sanno proprio come limitarlo quando parte palla al piede. Da una delle sue scorribande nasce la prima rete del Parma firmata dal grande ex Cassano. Freccia. VOTO 7,5

2.De Jong (Milan) - Da grande combattente qual è protegge la difesa rossonera intercettando qualsiasi pallone si aggiri dalle sue parti. Con il suo dinamismo disinnesca le velleità offensive di gente come Hernanes e Kovacic e nella ripresa raccoglie come meglio non potrebbe l'invito di Balotelli andando in gol con un gran colpo di testa. Guerriero. VOTO 7,5

1.Izco (Catania) - Lucidità a metà campo, puntualità negli inserimenti e grande freddezza nelle conclusioni a rete. In sintesi un incubo per la difesa giallorossa che non riesce mai a capire in anticipo le sue intenzioni. Letale.  VOTO 8

 

 

FLOP

5.Icardi (Inter)  – Brutta serata per il 21enne attaccante argentino che prova a farsi largo tra i difensori avversari senza mai impensierirli sul serio. Ad Abbiati non fa neanche il solletico visto che non ci sono tracce di palloni indirizzati nello specchio della porta rossonera. Domato. VOTO 5

4.Pellissier (Chievo) - Corini lo manda in campo per tentare la rimonta invece nel giro di 5 minuti l'esperto attaccante clivense guadagna due gialli che affossano definitivamente le speranze dei suoi. Imperdonabile. VOTO 5

3.Pjanic (Roma) - Nel pomeriggio siciliano non vi è traccia di uno dei centrocampisti più talentuosi e decisivi del nostro campionato. I troppi elogi e le attenzioni internazionali lo avranno distratto? Imbambolato.  VOTO 4,5

2.Maicon (Roma) - L'impegno e le sortite offensive, marchio di fabbrica del brasiliano, non mancano ma questa volta il suo gioco difetta di qualità. Molti, troppi i disimpegni errati. Poco puntuale anche nelle chiusure difensive come in occasione del poker di Barrientos, con quet'ultimo che ha avuto spazio e tempo per prendere la mira e calciare a rete. Scarico. VOTO 4,5

1.Dodò (Roma) - Forse disorientato dal pomeriggio negativo di molti suoi compagni in diversi frangenti non sa che pesci pigliare e offre metri decisivi alle sortite offensive degli etnei. L'uno-due di Izco che stordisce i giallorossi nel primo tempo si materializza soprattutto grazie alle sue amnesie difensive. Disastro. VOTO 4,5




Commenta con Facebook