• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI SIVIGLIA-VALENCIA

PAGELLE E TABELLINO DI SIVIGLIA-VALENCIA

Il genio di Rakitic e la concretezza di Bacca lanciano i padroni di casa verso la finale. Tra gli ospiti si salva solo Guaita


Siviglia-Valencia (Getty Images)
Alessio Barone

24/04/2014 23:35

PAGELLE E TABELLINO SIVIGLIA – VALENCIA / SIVIGLIA –  Allo Stadio 'Ramón Sánchez Pizjuán' è andato in scena un derby tutto spagnolo per la semifinale di andata di Europa League. Tra i padroni di casa si illumina il genio di Rakitic migliore in campo, bene anche Bacca autore del raddoppio e un insidioso Fazio. Nel Valencia Guaita salva i suoi dalla disfatta, male gli attaccanti Alcacer e Vargas mai in partita e l’intero reparto difensivo.

SIVIGLIA

Beto 6 –  Ordinaria amministrazione per l’estremo spagnolo, si fa trovare pronto nel finale su un tiro insidioso di Jonas.

Figueiras 6 – Partita diligente sulla fascia destra, contiene bene le offensive di Cartaiba. 

Fazio 7 – Sfiora il gol di testa al 27’, ci riprova a fine primo tempo impegnando il portiere avversario. Al 54’ è ancora lui a sfiorare il tris. Buona prestazione in difesa dove fa valere la sua mole.

Pareja 6  – Prestante fisicamente ha gioco facile contro gli avanti valenciani. Mai in apprensione, sempre attento. 

Navarro 6 – Terzino sinistro ordinato, gioca semplice senza rischiare. Non soffre quasi mai Feghouli, anzi è spesso lui a mettere in difficoltà l’avversario di fascia con le sue sortite offensive.

Carrico 6 –   Partita diligente a metà campo, organizza la manovra dei padroni di casa, detta i tempi ai compagni, sempre attento in fase difensiva.  

Mbia 6,5 – Calamita palloni davanti alla difesa ed è sempre pronto in fase di ripartenza. Trova un bel gol di tacco in evidente posizione di fuorigioco non rilevata dall’arbitro.

Vitolo 6 – Non brilla fino al 36’ quando inscena un ottimo uno-due con Bacca nell’azione del raddoppio del colombiano. Continua ordinato nella ripresa. Dal 89’ Iborra s.v.

Reyes 6,5 – Piedi buoni, ottima visione di gioco, le sue giocate creano sempre seri grattacapi alla retroguardia ospite. Bello l’assist per Bacca al 1’ che il colombiano spreca.  Dal 59’ Marin  6 – Ordinato, entra per mantenere palla e far correre il cronometro.

Rakitic 7,5 – Il talento croato si mette in evidenza per la sua velocità e ottima tecnica. E’ il vero leader di questa squadra, da un suo cross su punizione nasce il vantaggio di Mbia. Illuminante passaggio al 55’ che smarca Bacca, ogni sua giocata è un pericolo per il Valencia. Genio.

Bacca 6,5 – Pronti via ha subito una buona occasione ma la sbaglia, si rifà al 36’ con un bel duetto con Vitolo che lo smarca davanti al portiere dove non fallisce il raddoppio. Nella ripresa potrebbe segnare la doppietta personale ma spara sul portiere. Minaccia sempre in agguato. Dal 73’ Gameiro s.v.

All. Unai Emery 7 – La sua squadra parte subito forte alla ricerca della vittoria, mostra una buona compatezza difensiva e rapide ripartenze che mettono in costante difficoltà il Valencia. I suoi concretizzano a dovere due delle tre opportunità nella prima frazione di gioco. Potrebbero triplicare nella ripresa ma sono imprecisi. Prestazione complessiva buona, la strada per Torino è spianata.

VALENCIA

Guaita 6,5 – Non può nulla sui gol. Evita il tris ai padroni di casa a fine primo tempo salvando su Fazio. Ottimo intervento al 55’ su Bacca lanciato a rete. Con i suoi interventi mantiene una flebile speranza di rimonta.

Pereira 5,5 – Terzino compassato, spesso in difficoltà, non riesce a incidere sul match.  

Mathieu 5 – Dopo appena 30 secondi si fa infilare da Bacca, si distrae concedendo a Fazio al 27’ una buona opportunità, confusionario sul raddoppio del 9 del Siviglia. Partita da dimenticare.

Fuego 5 – Come il compagno di reparto pasticcia spesso in fase di contenimento regalando campo ai padroni di casa. Fa a  turno col Mathieu nel perdere Fazio sui calci piazzati.

Bernat 5  – Prestazione opaca del terzino sinistro, in palese difficoltà in fase difensiva e mai presente in quella offensiva. Dal 46’ Gaya  6 – Meglio del compagno che sostituisce soprattutto in fase di spinta. 

Parejo 5,5 –  Non riesce a organizzare la manovra ospite e fatica ad arginare le avanzate dei padroni di casa. Praticamente mai in partita.

Keita 6 – L’ex Barca tentare di trovare la giusta misura alle giocate del Siviglia mettendo al servizio della sua squadra la sua esperienza. Lotta come un leone in mezzo al campo.

 Feghouli 5,5 – Partita con più ombre che luci, da un suo fallo nasce la punizione del vantaggio dei padroni di casa. Dal 74’ Jonas s.v. 

Cartabia 6 – Grande quantità sulla sinistra, mostra un’ottima velocità e buona tecnica. E’ il più volenteroso dei suoi, ma trova scarsa collaborazione dai compagni così le sue giocate si perdono nel nulla.  Dal 57’ Piatti  6 – Come il compagno si rivela il più voglioso e il più pungente dei suoi, ma predica nel buio.

Alcacer  5 – Il giovane attaccante mostra una buona velocità e ottime doti tecniche, ma spesso si nasconde non facendosi mai trovare dai compagni. Praticamente assente nella ripresa dove si fa notare solo per un’ammonizione stupida.

Vargas 5,5 – Nel primo tempo sembra un corpo estraneo non concede mai la profondità né l’appoggio alla squadra. E’ parso a corto di condizione. Meglio nella ripresa dove al 66’ sfiora il gol e colpisce la traversa nel finale. Dall’attaccante della nazionale cilena ci si aspetta molto di più.  

All. Juan Antonio Pizzi 5 – Squadra distratta nella prima frazione, si fa spesso trovare scoperta in fase difensiva. I centrocampisti non fanno filtro a metà campo e i difensori sono apparsi impacciati e deconcentrati perdendo spesso le marcature. In fase offensiva i suoi non pungono mai. Tra sette giorni dovrà cambiare registro alla squadra per tentare la rimonta.

 

Arbitro: Damir Skomina (SVN) 4,5 –  Arbitraggio da dimenticare, lascia correre parecchio anche quando non dovrebbe, ma l’errore più clamoroso è la  svista  in occasione del fuorigioco di Mbia che segna il vantaggio per il Siviglia. Errore davvero grossolano che condiziona il match. Nella ripresa non migliora lasciando a desiderare su parecchie decisioni. Decisamente bocciato, per una semifinale europea ci si aspettava una direzione all’altezza della situazione.

TABELLINO 

SIVIGLIA – VALENCIA  2-0

SIVIGLIA (4-2-3-1): Beto; Figueiras, Fazio, Pareja, Navarro; Carrico, Mbia; Rakitić, Vitolo (dal 89’ Iborra), Reyes (dal 59’ Marin); Bacca (dal 73’ Gameiro). A disp.: Varas, Trochowski, Samperio, Marin, Iborra, Gameiro, Cicinho.  All.: Unai Emery. 

VALENCIA (4-4-2): Guaita; Pereira, Fuego, Mathieu, Bernat (46’ Gaya); Parejo, Keita, Feghouli (dal 74’ Jonas), Cartabia (57’ Piatti); Vargas, Alcacer. A disp.: Domenech, Barragan, Costa, Gaya, Jonas, Piatti, Romeu. All.: Juan Antonio Pizzi

Arbitro: Damir Skomina (SVN)

Marcatori: 33’ Mbia (S), 36’ Bacca (S)

Ammoniti: 72’ Marin (S), 88’ Alcacer (V), 90+2’ Mathieu (V)

Espulsi: 

 




Commenta con Facebook