• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-BOLOGNA

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-BOLOGNA

Un grande Paloschi asfalta gli ospiti. In evidenza anche Rigoni. Tra i rossoblu assente ingiustificato Bianchi


Festa Chievo (Getty Images)
Alessio Barone

27/03/2014 00:16

PAGELLE E TABELLINO CHIEVO – BOLOGNA/ VERONA – Al Bentegodi il Chievo fa sua la sfida salvezza. Davanti al proprio pubblico la squadra di Corini detta le sue regole. In evidenza uno straordinario Paloschi autore di una doppietta. In gol anche L. Rigoni. Sciagurata prestazione del Bologna messo male in campo da Ballardini. Gara da dimenticare per Garics e Bianchi entrambi sostituiti.



CHIEVO VERONA

Agazzi 6,5 – Controlla la situazione senza grosse preoccupazioni. Puntuale nelle uscite dà sicurezza al reparto.

Frey 6 – Partita diligente sulla fascia destra, senza sbavature contiene bene Morleo.

Dainelli 6,5 – Guida la difesa, sempre preciso nelle chiusure concede poco spazio agli avanti bolognesi.

Cesar 6 – Come il compagno di reparto riesce a controllare le poche folate rossoblu.

Rubin 6,5 – Buona prestazione sull’out sinistro, difende bene e appoggia la squadra in attacco inducendo Garics al fallo da rigore. Dal 66’ Sardo 6 – Come Rubin, partita senza sbavature.

L. Rigoni 6,5 –  Metodista davanti alla difesa, contiene pressa e fa ripartire la squadra. Dà sostanza al centrocampo. Nel finale trova un gran bel gol a risultato ormai acquisito.

Guarente 6,5 – Gioca da interno sinistro a metà campo in modo ordinato. Dalle sue parti si fa fatica a passare.

 Hetemaj 6 – Motorino di centrocampo, gioca semplice, mai in affanno. Esce stremato. Dal 84’ Bentivoglio sv

Radovanovic 6,5 – Imposta la manovra a centrocampo. Qualità e quantità al servizio della squadra. Spesso in appoggio agli attaccanti, sfiora il gol nel finale.

Obinna 6,5 – Seconda punta scattante e sempre pericolosa. Tiene in costante apprensione la difesa rossoblù. Buona intesa con il compagno di reparto. Dal 71’ Lazarevic 6 – Non fa rimpiangere il compagno.

Paloschi 7 – Prima punta in stile Inzaghi gioca sempre sul filo del fuorigioco. Cecchino infallibile dal dischetto. Opportunista sul raddoppio.  Generoso, sempre in pressing sui difensori avversari quando tentano di far ripartire il Bologna.

All. Corini 7 – La sua squadra ha le idee chiare, parte subito forte in cerca dei tre punti chiudendo il Bologna nella propria metà campo. Grinta, pressing e ripartenze veloci le armi di questo Chievo.  

 

BOLOGNA

Curci 6 – Tre gol subiti, ma poche responsabilità.  Nulla può sul rigore di Paloschi. Cerca di opporsi come può nell’azione del secondo e terzo gol.

Antosson 5 – In difficoltà in fase difensiva, lascia troppo campo ai suoi diretti concorrenti. Troppo molle la sua marcatura sul raddoppio del 43 clivense.

Natali 5,5 – Quando il Chievo spinge va in affanno, si lascia spesso superare dagli attaccanti gialloblù. Distratto nell’azione che porta Paloschi a firmare la sua doppietta.

Cherubin 5,5 – Come il compagno di reparto è a disagio quando è messo alle strette dagli avversari.

Garics 4,5 – Inizia troppo rinunciatario sulla destra, non riesce ad affondare ne a controllare in fase difensiva le iniziative clivensi.  Si fa notare  per il fallo da rigore. Viene sostituito quasi per disperazione.  Dal 30’ Laxalt 5,5 – Entra per uno spento Garics ma non riesce a dare vivacità alla manovra della sua squadra.

Krhin 5 – Prestazione anonima a metà campo, praticamente mai in partita.

Pazienza 6 –  Lotta ad armi pari con gli avversari, non tira mai indietro la gamba. E’ uno degli ultimi ad arrendersi. Dal 57’ Ibson  5,5 – Ballardini gli concede mezz’ora scarsa e lui cerca di vivacizzare la manovra con scambi brevi e accelerazioni.  

Christodoulopoulos 6 – Nel primo tempo il greco non si vede mai, un vero fantasma. Meglio nella ripresa dove cerca di prendere la squadra per mano.

Morleo 5,5 – Generoso sulla fascia sinistra tanta corsa ma poca qualità, non riesce a far ripartire la squadra.

Bianchi 5 – Partita insufficiente, non riesce a dare profondità ai compagni. Troppo statico, viene controllato agilmente dai difensori clivensi. Dal 57’ Cristaldo 5,5 – Tanta voglia di fare ma poca concretezza.

Acquafresca 5,5 – Lotta tra i giganti gialloblù, ha spesso la peggio. A sua parziale discolpa c’è da dire che è servito male dai compagni.

All. Ballardini 5 – La squadra mostra atteggiamento troppo rinunciatario, con poche idee. Bada più a contenere l’avversario che a cercare di offenderlo. La strada verso la salvezza si fa sempre più dura.

 

Arbitro: Rocchi Gianluca - 6,5 – Controlla la partita mostrando grande sicurezza, sempre presente in ogni azione, non commette sbavature. Aiutato anche dalla correttezza dei calciatori.

 

TABELLINO

CHIEVO VERONA – BOLOGNA  3-0

CHIEVO VERONA (4-3-2-1): Agazzi; Frey, Dainelli, Cesar, Rubin(dal 66’ Sardo); L. Rigoni, Guarente, Hetemaj (84’ Bentivoglio); Radovanovic; Obinna (dal 71’ Lazarevic), Paloschi A disp: Puggioni, Squizzi, Bernardini, Canini, Paredes, Clayton, Dramè, Mbaye, Thereau, Stoian, Pellissier. All.: Corini.

BOLOGNA (3-5-2): Curci; Sorensen, Natali, Cherubin; Garics (dal 30’ Laxalt), Krhin , Pazienza (dal 57’ Ibson), Christodoulopoulos, Morleo; Bianchi (dal 57’ Cristaldo),  Acquafresca. A disp: Stojanovic, Malagoli, Antosson, Mantovani, Cech, Crespo, Friberg, Perez, Moscardelli.  All.: Ballardini.

Arbitro: Rocchi Gianluca

Marcatori: 7’ e 78’ Paloschi (C), 89’ L.Rigoni (C)




Commenta con Facebook