• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI SWANSEA-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI SWANSEA-NAPOLI

Bella partita, con occasioni da entrambe le parti: meglio i gallesi, ma la squadra di Benitez non sfigura


Rafael (Getty Images)
AntonioPapa (Twitter: @antoniopapapapa)

21/02/2014 00:17

PAGELLE E TABELLINO DI SWANSEA-NAPOLI / SWANSEA (Galles) - Termina senza reti una partita che vede i gallesi dominare dal centrocampo in su, creando non pochi grattacapi alla porta difesa prima da Rafael poi da Reina, entrambi ottimi. Partita vibrante, dalle tante emozioni, intensissima, nonostante l'assenza di gol: entrambe le squadre non demeritano. Appuntamento al ritorno, quando il Napoli dovrà necessariamente vincere: qualsiasi altro risultato significherebbe eliminazione o - in caso di altro 0-0 - supplementari. 

 

SWANSEA 

Vorm 6 - Pochi veri pericoli alla sua porta, con un'uscita kamikaze ha rischiato di travolgere Higuaìn. 

Rangel 6,5 - Dalla sua parte c'è Insigne, che lo mette in pensiero giusto un paio di volte, senza comunque ottenere risultati di rilievo. Più in pensiero su Callejon. 

Chico 6,5 - Spagnolo coriaceo e dal grande atletismo, ricorda un po' Puyol. Contiene bene gli attaccanti avversari e riparte di gran carriera, proponendosi bene anche in avanti. 

Williams 6,5 - Bene anche lui, che si occupa spesso di arginare Higuaìn senza mai lasciargli troppo spazio. E quando gli sfugge ci pensa l'argentino a "rimediare". 

Davies 6,5 - Dalla sua parte scende Callejon, che però non si esprime ai suoi abituali livelli. Merito anche suo, che gioca una partita di gran contenimento. 

Cañas 6,5 - Lo spagnolo ex Betis si mette in mezzo al campo a dirigere il traffico di lotta e di governo, sbagliando di fatto un solo passaggio poco prima di uscire. Sostituzione necessaria, aveva dato davvero tanto. (Dal 27' st Shelvey sv)

Britton 6,5 - Funziona alla perfezione la cerniera con Cañas, che lo vede delegato più a compiti di corsa e copertura. 

Dyer 6,5 - Fa ciò che gli pare sulla destra, insinuandosi alle spalle di Réveillère spesso e volentieri a servire palle d'oro per Bony. Cala un po' alla distanza, poi si fa male e deve uscire. Applausi meritatissimi. (Dal 32' st Emnes sv)

Hernandez 6 - Lo spagnolo si nasconde spesso fra le linee, eclissandosi di tanto in tanto dal clou del gioco. Quando prende palla però dispensa calcio sulle fasce, dove c'è sempre un compagno pronto a raccogliere il suo passaggio. Esce, nervosissimo, dopo un giallo a suo avviso immeritato. (Dall'11' st De Guzman 6 - Ingresso positivo per l'olandese, che riporta ordine ad una linea mediana che stava iniziando un po' a boccheggiare. Una mossa azzeccata in un momento di calo della squadra).

Routledge 6,5 - Parte un po' in sordina, poi si prende pian piano la scena rendendosi spesso pericoloso, soprattutto dalla distanza. Cala anche lui nella ripresa, ma era inevitabile visto quanto ha speso. 

Bony 6,5 - Un omone impressionante praticamente immarcabile, che prende qualsiasi pallone arrivi dalle sue parti facendo tremare le gambe ai difensori avversari, e spesso anche a Rafael. 

All. Monk 6,5 - Non si può non fare i complimenti ai suoi, che per una buona oretta danno lezione di calcio al pur discreto Napoli di Benìtez, con un gioco sempre propositivo e di un'intensità pazzesca. Solo i portieri ospiti gli tolgono la soddisfazione del gol, ora però al San Paolo sarà durissima. 

 

 

NAPOLI 

Rafael 7 - Vola su Dyer al 6', si ripete al 22' su una conclusione da fuori area. Un altro paio di interventi da applausi, poi mette male la gamba ed è costretto ad uscire. (Dal 1' st Reina 6,5 - Si oppone ad altre 2-3 conclusioni precise dei gallesi, soprattutto la parata del 76' è da campione vero. Il Napoli ha davvero due portieri di grandissimo valore).

Maggio 6 - Primo tempo molto difficile, sia in copertura che in appoggio, nella ripresa è invece più composto e ordinato, complice anche il calo vertiginoso della prestazione di Routledge.

Henrique 6 - Esordio niente male per l'atteso brasiliano, che si prende diverse responsabilità, chiudendo con sicurezza di fronte ai molti pericoli corsi dalla difesa partenopea. 

Britos 5,5 - Il più incerto e malfermo, come spesso accade. Sbaglia diversi interventi, spesso ne vien fuori per il rotto della cuffia. Il contrario di ciò che potrebbe definirsi una garanzia. 

Réveillère 5,5 - A proposito di anelli deboli, soffre maledettamente lo scatenato Dyer, prendendo imbarcate in continuazione, per fortuna senza grosse conseguenze. 

Inler 6 - Basta una partita senza il nuovo compagno di scorribande Jorginho e ritira i remi in barca. Per sua fortuna non fa grossi danni, più che altro cerca di tamponare la gran verve dei centrocampisti avversari. 

Dzemaili 6 - Confusionario in costruzione come spesso gli accade. più efficace nelle chiusure. Non trova la palla buona per provare la conclusione, altrimenti poteva pescare l'ennesimo jolly. 

Callejòn 6 - Smista bene la sfera quando ce l'ha fra i piedi, prova ad inserirsi mettendo in ambasce la difesa avversaria. Comunque neanche lui riesce ad incidere più di tanto. 

Hamsik 6 - Anche lui a sprazzi, come molte delle frecce a disposizione di Benìtez. Un paio di spunti notevolissimi, un paio di palloni nello spazio ad Higuaìn da applausi. 

Insigne 6 - Ad intermittenza, anche troppo, tenuto schiacciato da Rangel e il frizzante Dyer, che costringe lui e Réveillère agli straordinari. Eppure ci prova in più di un'occasione, pur senza avvicinarsi in modo decisivo alla rete. (Dal 29' st Mertens sv)

Higuaìn 5,5 - Non era al meglio e si vede. Si muove a scatti, ha un paio di occasioni per trovare il guizzo vincente e chissà, forse in altre condizioni almeno una l'avrebbe messa dentro. Prende anche una botta dal portiere, poi Benìtez lo fa giustamente rifiatare. (Dal 39' st Pandev sv)

All. Benìtez 6 - Il risultato non è da buttare, la prestazione complessiva neppure. Eppure il suo Napoli poteva mettere sotto lo Swansea, che tecnicamente sarebbe inferiore. Comunque la squadra tiene bene botta e spesso riparte, finendo per essere poco concreta sottoporta. 

 

Arbitro Bebek 6 - La trasferta in Gran Bretagna lo porta ad arbitrare "all'inglese", concedendo molto agli interventi ruvidi da ambo le parti. Una scelta politica che paga, assecondando il grande agonismo del gioco di entrambe le compagini. 

 

 

TABELLINO

SWANSEA-NAPOLI 0-0

Swansea (4-2-3-1): Vorm; Rangel, Chico, Williams, Davies; Britton, Canas (26' st Shelvey); Hernandez (11' st De Guzman), Routledge, Dyer (32' st Emnes); Bony. A disp.: Tremmel, Amat, Taylor, Ngog. All. Monk

Napoli (4-2-3-1): Rafael (1' st Reina); Maggio, Henrique, Britos, Reveillere; Inler, Dzemaili; Insigne (28' st Mertens), Hamsik, Callejòn; Higuain (38' st Pandev). A disp.: Ghoulam, Albiol, Behrami, Zapata. All. Benitez.

Arbitro: Bebec

Ammoniti: Hernandez (S), Insigne (N), Maggio (N), Hamsik (N), De Guzman (S)

 




Commenta con Facebook