• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Udinese, Benitez: "Hamsik? Lo aspettamo, ma che intesa Pandev e Higuain!"

Napoli-Udinese, Benitez: "Hamsik? Lo aspettamo, ma che intesa Pandev e Higuain!"

L'allenatore spagnolo incontra i giornalisti alla vigilia della sfida coi bianconeri


Rafa Benitez (Getty Images)
Stefano D'Alessio

06/12/2013 13:25

NAPOLI UDINESE CONFERENZA STAMPA BENITEZ / NAPOLI - Rafa Benitez, allenatore del Napoli, ha incontrato i giornalisti alla vigilia della partita contro l'Udinese.

EQUILIBRIO - "E' importante ritrovare l'equilibrio in campo, la squadra deve migliorare la fase difensiva. Ho sempre detto che il palleggio è la nostra idea principale, ma se dobbiamo stare dietro la palla in certe partite o muoversi in altri modi non ci sono problemi".

HAMSIK - "Ha ricevuto un colpo al piede, ha un'edema e deve riassorbirsi. Non c'è nulla di particolare".

INFORTUNATI - "Behrami ha ricevuto un colpo, Reina ha un fastidio muscolare. Decideremo domani se saranno della partita, ma sono comunque piccole cose".

UDINESE - "Ha giocato bene con la Juve, questo significa che dobbiamo essere attenti. Loro sono molto pericolosi soprattutto nelle ripartenze".

CALENDARIO - "Aspettiamo gennaio per fare un bilancio. Chiaramente quelle che ci attendono sono partite importanti, perché c'è la differenza tra esere e o no in Champions e più o meno vicino alla vetta del campionato. In Champions dentro o fuori, ma in campionato tutte le partite sono importanti. Con l'Arsenal non serviranno motivazioni aggiuntive, con l'Udinese servirà grande concentrazione".

REVEILLERE - "La settimana scorsa ho detto che si sta allenando bene. Credo che lui sia oggi una possibilità che prima non avevamo".

TURNOVER - "Quella di domani è la più importante per noi. Turnover? Dobbiamo fare in modo che chiunque giochi i valori in campo non cambino. A volte, non ci siamo riusciti".

COPPIA HIGUAIN-PANDEV - "Goran è un giocatore molto intelligente, sa quello che deve fare sempre in campo. Insieme a Higuain sono una coppia positiva, hanno una grande intesa. Qualche metro più avanti o indietro lo decide lui perché sa capire da solo cos'è meglio per la squadra. Higuain in questo momento è decisivo".

SORTEGGIO MONDIALE - "Il Brasile è favorito perché gioca in casa. L'Italia farà un grande mondiale, così come Spagna, Inghilterra e Germania".

CONDIZIONE SQUADRA - "Manca un 25% e ciò è dovuto al capire bene tutti i movimenti. Poi c'è il carattere e la possibilità di migliorare in fase di concentrazione nelle due fasi".

LA PARTITA CON LA LAZIO - "Serve intensità ed equilibrio in ogni partita, in ogni situazione. Lo facciamo a volte e a volte no. Con la Lazio abbiamo cambiato qualcosa, ma rimanendo sempre concentrati".

ESTERNI OFFENSIVI - "Quello che fanno in fase di non possesso è importantissimo e se sono al 100% sia Mertens che Insegne o Callejon è un problema per tutti".

LA CITTA' DI NAPOLI - "Voglio dare spazio alla città di Napoli, una città bellissima a cui spero di poter dare spazio e far conoscere a tutti".

DZEMAILI TREQUARTISTA - "Abbiamo fatto delle ipotesi, ma la squadra gioca bene con un modulo. Possiamo lavorare sulla posizione dei giocatori, è questo quello che conta".

RADOSEVIC - "Farà il suo percorso perché è un giocatore bravo. Inserirlo in partite così importanti potrebbe essere controproducente per lui".




Commenta con Facebook