• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Napoli, Conte show: "Llorente? Che domanda. Chi non vince fallisce. Inter e Roma...&qu

Juventus-Napoli, Conte show: "Llorente? Che domanda. Chi non vince fallisce. Inter e Roma..."

Il tecnico ha commentato la rotonda vittoria dello 'Juventus Stadium'


Antonio Conte (Getty Images)

11/11/2013 01:00

JUVENTUS NAPOLI CONTE / TORINO – Antonio Conte ha commentato la rotonda vittoria maturata contro il Napoli: "Il Napoli è molto, molto forte. Può ancora crescere tanto, dato che Benitez ha detto che sono ancora al 75%, mentre noi stiamo viaggiando spediti. Lotterà per lo Scudetto fino alla fine, ed è giusto che sia così, dati gli investimenti estivi. Sarà una lotta assieme a Roma, Inter, Fiorentina e magari qualche altra squadra. Abbiamo giocato alla grande: il guardalinee avrebbe avuto bisogno di una lente d'ingrandimento per il fuorigioco di Llorente. Sono 21 centimetri, di che stiamo parlando? Dispiace che su una partita vinta in maniera netta si venga a fare questa domanda. E' molto sottile, ma penso che sia anche sminuente per la nostra prestazione, c'è chi in maniera obiettiva ha visto la Juve vincere in maniera straordinaria – le parole di Conte a 'Sky' - Dispiace che sia lei, signor Sconcerti, a fare questa domanda. E' una questione da uomini di calcio".

Sconcerti: "Era una domanda che ti avrebbero certamente fatto gli altri, avevo solo questa occasione".

Conte: "Io dico che dopo un minuto e mezzo potevamo già stare 2-0, data la parata di Reina su Bonucci, poteva sicuramente fare una domanda migliore. Noi siamo sempre là, da tre anni. Si coglie sempre la minima occasione per dire che non abbiamo più fame. Avendo vinto due Scudetti di fila è più difficile rispetto agli altri, per noi, mantenere questa concentrazione. L'allenatore, oltreché essere molto bravo sul campo, deve anche essere un bravo psicologo. Per noi è molto difficile quest'anno: gli altri hanno tutto da guadagnare, perché ci mettono sempre davanti e si accodano dietro. Si prendessero tutti un po' di responsabilità, perché quest'anno chi non vince ha fallito. L'anno scorso parlavate benissimo dell'Inter, alla fine la Juventus ha rivinto lo Scudetto. Quest'anno siete partiti in pompa magna a parlare di squadre davanti alla Juventus, e noi siamo sempre là! E' molto dura per tutti".

BENITEZ - Ai microfoni di 'Mediaset Premium' Conte ha aggiunto: ""Io ho vinto più trofei di lui tra carriera da calciatore e allenatore".




Commenta con Facebook