• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Milan-Fiorentina, Montella: "Abbiamo costretto i tifosi all'impazienza. Vargas mi ha conqui

Milan-Fiorentina, Montella: "Abbiamo costretto i tifosi all'impazienza. Vargas mi ha conquistato"

L'allenatore viola ha analizzato i tre punti conquistati sul campo della squadra rossonera


Vincenzo Montella (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

02/11/2013 23:57

MILAN FIORENTINA MONTELLA POSTPARTITA / MILANO - Vincenzo Montella si gode il successo sul campo del Milan. L'allenatore della Fiorentina, dopo lo 0-2 di questa sera, ha dichiarato a 'Sky Sport': "Stasera abbiamo meritato la vittoria grazie a una grande gara. Olivera si allena e dimostra grande professionalità: l'ho voluto premiare alla fine per questo motivo. Abbiamo saputo controllare la partita in un momento delicato, non cercando alibi ma solo il risultato. Stasera abbiamo costretto noi il loro pubblico a essere impaziente, in quanto non abbiamo concesso nulla al Milan".

MATOS - "E' giovane e senza paura, come ha già dimostrato in altre partite. Ha fatto bene in uno stadio importante".

BORJA VALERO - "E' di un'intelligenza calcistica sublime, e forse non solo quella. Si adatta a tutte le situazioni e ha tecnica sopraffina".

DOMINIO VIOLA - "Abbiamo dimostrato di saper controllare la partita, anche se nel secondo tempo eravamo un po' stanchi e bassi, ma c'era la sensazione che la squadra non soffrisse. Quando si vince i meriti sono di tutti, quando si perde dell'allenatore: è una regola italiana, mi ci devo ancora abituare bene, dato che voglio allenare ancora per tanto tempo. Le situazioni difficili capiteranno e bisognerà saper gestire soprattutto quelle".

VARGAS - "Mi ha conquistato con gli allenamenti e la voglia di sacrificarsi. Doveva sbloccarsi sotto rete, e ora vedremo se la sua voglia di sacrificarsi resterà intatta, dato che aveva già segnato col Parma. Stasera è stato premiato, ma non è ancora al massimo per poter giocare novanta minuti".

CLASSIFICA - "E' cortissima e il campionato è all'inizio. Ora me la gusto, tutto può succedere".




Commenta con Facebook