• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Genoa > Juventus-Genoa, Gasperini: "Meglio Gilardino di Tevez, Conte predestinato, Roma da Scudetto&quo

Juventus-Genoa, Gasperini: "Meglio Gilardino di Tevez, Conte predestinato, Roma da Scudetto"

Le interessanti dichiarazioni rilasciate dal tecnico rossoblu' al 'Corriere dello Sport'


Gian Piero Gasperini (Getty Images)
Andrea Branco (twitter: @brancandre)

25/10/2013 08:37

INTERVISTA GASPERINI JUVENTUS GENOA / GENOVA - "Rispetto al 2006 credo di essere più completo, più consapevole e più forte". Dopo tre anni e due deludenti esperienze sulle panchine di Inter e Palermo, Gian Piero Gasperini torna a riabbracciare l'amato 'Grifone' che lui stesso definisce la sua "mamma adottiva". A due giorni dalla grande sfida con la Juventus, "la sua mamma", il 'Corriere dello Sport' pubblica sulle proprie pagine un'intervista al tecnico del Genoa.

JUVE IN CRISI - "Ho visto la partita con la Fiorentina e se uno avesse spento la tv a 20' dalla fine, potrebbe dire tutto meno che i bianconeri siano in crisi. Il ko di Madrid? La Juve è in salute. Speriamo solo che il loro periodo poco fortunato continui sino a domenica sera. Sono reduci da due stagioni straordinarie e non ci si può sempre ripetere".

GILARDINO E TEVEZ - "Scambiare Gilardino con Tevez? Assolutamente no perché Gila fa più gol. L'importante è che la Juve non ce lo porti via, almeno per quest'anno".

GIOVANE CONTE - "Io ero il tecnico della Primavera e lui un leader in prima squadre che però, quando doveva rientrare da un infortunio, veniva a mettere minuti nelle gambe da noi. Giocava 90' sempre con lo spirito giusto: voleva aiutare i giovani a crescere, ma anche a vincere. Già allora era lecito pensare che sarebbe diventato un allenatore, ma che ottenesse questi risultati, beh così forse no...".

CORSA SCUDETTO - "La Roma ha tutto per vincere il titolo perché rispetto al passato ha perso giovani forti, ma è più solida. La vedo davanti a Juve e Napoli. Totti? Già lo scorso anno in questo periodo era fantastico. Non è una sorpresa perché in carriera ha sempre fatto cose eccezionali".

 




Commenta con Facebook