• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina-Juventus, Rodriguez: "Siamo forti, possiamo batterli. Rinnovo? E' presto"

Fiorentina-Juventus, Rodriguez: "Siamo forti, possiamo batterli. Rinnovo? E' presto"

Il difensore argentino: "Abbiamo voglia, fame, e due campioni come Rossi e Borja Valero"


Gonzalo Rodriguez (Getty Images)
Marco Di Federico

18/10/2013 08:08

FIORENTINA JUVENTUS RODRIGUEZ TEVEZ / FIRENZE - Domenica pomeriggio Gonzalo Rodriguez festeggerà le 50 presenze in viola. Un traguardo importante per una sfida speciale, quella contro la Juventus: la Fiorentina non batte i bianconeri al 'Franchi' addirittura da 15 anni, quando a decidere la gara fu un gol di Batistuta, e per il 29enne difensore argentino è arrivato il momento di spezzare il sortilegio. "Sono davvero troppi 15 anni, ma siamo una squadra forte che gioca un calcio bello. - le parole del difensore a 'Tuttosport' - Non sarà facile, loro sono un avversario di grandissimo spessore, con esperienza e voglia. A noi purtroppo manca Mario Gomez, ma abbiamo fame, voglia e due campioni che non ha nessuno come Rossi e Borja Valero. Non credo che loro saranno condizionati dalla gara con il Real Madrid, hanno tanti campioni e sono abituati a lottare su più fronti".

TEVEZ - "Ci ho giocato insieme nell'Under 17, 20, 23 e nella Nazionale maggiore. Non siamo amici ma c'è grande rispetto. É un attaccante completo, sarà difficile fermarlo: non ho mai vinto contro di lui".

RINNOVO - "Ho il contratto in scadenza nel 2015, è presto per parlarne. Tutti sanno che mi piacerebbe chiudere la carriera al San Lorenzo, ma a Firenze sono felice e ringrazierò i tifosi per sempre. Di sicuro la Fiorentina sarà la mia ultima squadra europea".




Commenta con Facebook