• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Falcao cauto: "Ci si entusiasma facilmente, ma il lavoro di Garcia..."

Roma, Falcao cauto: "Ci si entusiasma facilmente, ma il lavoro di Garcia..."

Il brasiliano e' tornato a parlare della squadra giallorossa, esaltando alcune individualita' come quelle di Gervinho, Ljajic e Strootman



05/10/2013 19:00

ROMA FALCAO GARCIA LJAJIC TOTTI DE ROSSI/ ROMA - Roberto Falcao torna a parlare della sua Roma. Il brasiliano, rimasto nei cuori di tutti i giallorossi per lo scudetto del 1983, ha esaltato la squadra di Rudi Garcia, predicando, però, calma: "Mancano ancora 32 giornate alla fine. Nella Capitale - riporta 'gazzetta.it' - ci si entusiasma sempre facilmente. Certo, se le cose dovessero continuare così, ci saranno grandi possibilità". 

DERBY - "L'ho seguito in tv, con molta attenzione e partecipazione: la Roma ha giocato molto bene. Un ottimo inizio di stagione, che fa ben sperare".

MAICON - "Mi ha impressionato: fantastico questo suo ritorno nel calcio italiano, anche in prospettiva Mondiale".

GARCIA - "Fino a qualche mese fa lo conoscevo poco, non seguo attentamente il campionato francese, almeno non quanto quello italiano o spagnolo. Mi pare stia facendo un lavoro eccellente. Ha costruito una squadra giovane, veloce, offensiva. Fa il 4-3-3, no? La tv a volte inganna...".

PROTAGONISTI - "Gervinho è molto rapido e ha un bel tiro. Se sentirà attorno a sè la fiducia dell’ambiente, potrà segnare tanto e fare davvero la differenza. Strootman lo conosco meno, ma mi ha colpito l’autorità con cui si è preso la Roma. Nel derby mi è piaciuto molto quel Ljajic: appena entrato si è preso una punizione e alla fine pure il rigore che ha fissato il risultato. Classe e personalità".

TOTTI-DE ROSSI - "Non c’è un giocatore con cui possa fare un paragone. Posso dirti i due che mi piacciono di più: sono sempre Totti e De Rossi. Totti è un giocatore che continua a mettere in campo grande qualità. Con Garcia, lo vedo giocare più centrale rispetto alla scorsa stagione e questo può fargli solo bene perché è lui a dettare il ritmo alla squadra. Ma non è che la squadra giochi più lentamente così, anzi. De Rossi mi è sempre piaciuto. Combina qualità e quantità. Sa come calciare il pallone, colpisce bene di testa, è bravo in fase di marcatura. È da molto tempo alla Roma, anche lui un simbolo e una bandiera. Paragoni tra la mia Roma e questa? Impossibili. Sono passati 30 anni dallo scudetto!".

MONDIALE 2014 - "Totti? Non puoi avere tanti giocatori over 35 nella stessa squadra, ma si può valutare. Ora non dite, però, che Falcao vuole Totti al Mondiale. Deciderà Prandelli, che mi piace molto. La sua sarà anche una scelta etica credo".




Commenta con Facebook