• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Genoa-Napoli, Bigon: "Turnover? No, ecco la parola giusta"

Genoa-Napoli, Bigon: "Turnover? No, ecco la parola giusta"

Il Ds degli azzurri ha parlato a pochi minuti dal match


Higuain-Hamsik vittime del turnover (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

28/09/2013 17:30

GENOA NAPOLI INTERVISTA BIGON / GENOVA - A pochi minuti dal calcio d'inizio di Genoa-Napoli, il Ds dei partenopei Bigon ha parlato ai microfoni di 'Mediaset': "C'è la parola rosa, non è turnover. Abbiamo la possibilità di utilizzare tutto il gruppo. Non è una scelta di cambiamento, ma di coerenza e opportunità. Abbiamo un tecnico che ha una certa esperienza europea, per arrivare a fine stagione competitivi questa è l'unica strada. E' importante dare la possibilità a chi ha giocato meno di mettersi in mostra. Questo è il percorso che va fatto".

EQUILIBRIO - "La cosa importante è che questo campionato non abbia un padrone, è molto equilibrato. Dobbiamo essere con gli altri per arrivare alla fine e giocarci qualcosa di importante. E' un qualcosa di lungo che ha bisogno di pazienza e costanza. Questo vogliamo fare".

INVERSIONE ROMA-NAPOLI - "Sarebbe molto bello giocare a calcio senza avere questi problemi collaterali. Noi siamo per mantenere la partita dove è, poi se si deve cambiare questo porterà tutta una serie di problematiche".

Poi Bigon ha parlato anche ai microfoni di 'Sky Sport': "Higuain aveva dei fastidi, così come altri giocatori che finora hanno giocato molto. Poi è ovvio che il campo darà il suo responso".

ZAPATA - "Non so perchè si faccia chiamare Duvan. Il suo esordio è positivo per la squadra: ha più fisicità di Higuain e con il Genoa che si chiuderà sarà importante. Poi la partita può essere cambiata anche da chi entra dopo".

 




Commenta con Facebook