• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Torino-Milan, Allegri: "I ragazzi ci hanno creduto alla fine. Dobbiamo lavorare, prendiamo trop

Torino-Milan, Allegri: "I ragazzi ci hanno creduto alla fine. Dobbiamo lavorare, prendiamo troppi gol"

La reazione del tecnico rossonero al 2-2 ottenuto nel finale sui granata


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

14/09/2013 22:53

TORINO MILAN ALLEGRI/ TORINO - Al termine di Torino-Milan, Massimiliano Allegri si è presentato davanti ai microfoni dei giornalisti per commentare il 2-2 in rimonta conquistato dai rossoneri grazie al gol di Muntari e al rigore nel finale di Balotelli che hanno annullato le reti granata di D'Ambrosio e Cerci.

RIMONTA - "La partita era persa a cinque minuti dalla fine, i ragazzi sono stati bravi a crederci - ha dichiarato Allegri ai microfoni di 'Sky Sport' - Abbiamo giocato una brutta partita ad un buon Torino, offrendo il fianco agli avversari, cosa che non andava fatta assolutamente. Abbiamo sofferto in contropiede, non è stato assolutamente semplice.

KAKA' - "Era tanto che non giocava, sotto il piano dell'impegno e dell'intensità ha fatto una buona partita, bisogna sistemare qualcosina e ritrovare l'equilibrio. In questo momento siamo troppo leggeri in fase difensiva come squadra. C'è da lavorare tanto, abbiamo preso cinque gol in tre partite".

RISSA FINALE - "La palla era andata fuori, abbiamo battuto velocemente e il Torino non ha fatto in tempo a fare la sostituzione. E' normale che i granata si siano sentiti un po' derubati per aver pareggiato una gara che stavano vincendo 2-0".

ERRORI - "Fino a due settimane fa giocavamo con un altro sistema di gioco e con giocatori che avevano caratteristiche diverse. Nessuna squadra del mondo può permettersi di difendere in sette uomini, c'è bisogno di trovare al più presto gli equilibri perché in settimana dobbiamo giocare in Champions League. Peccato per l'infortunio di Montolivo dopo quelli di Abate e De Sciglio".

PARTENZA FALSA - "Non sono pessimista e nemmeno preoccupato. C'è da sistemare qualcosa come l'anno scorso e lo faremo. Purtroppo oggi abbiamo sbagliato nella gestione in mezzo al campo. Ripartiamo da quanto di buono hanno fatto i ragazzi stasera che sono riusciti a rimontare due gol di svantaggio".




Commenta con Facebook