• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Mercato Inter, da Chivu a Belfodil: il punto sui possibili partenti

Mercato Inter, da Chivu a Belfodil: il punto sui possibili partenti

Diversi nomi in bilico in casa nerazzurra in vista della sessione invernale



11/09/2013 17:19

Guarda già avanti l'Inter che, chiuso il mercato estivo, si proietta subito a quello invernale. Diversi i tasselli che Walter Mazzarri cercherà di ottenere per la sua rosa. Altrettanti quelli che tenterà di cedere a gennaio.

Tanto lavoro per Branca ed Ausilio che nella lista dei partenti, ormai da tempo, trovano scritto un nome al primo posto: Cristian Chivu. Il difensore rumeno, complici anche i tanti infortuni, resta ai margini del progetto nerazzurro e la dirigenza interista proverà a piazzarlo a sei mesi dalla naturale scadenza del contratto, datata giugno 2014. Alvaro Pereira, invece, è legato all'Inter fino al 2016, ma la situazione è simile a quella dell'ex Roma. Nagatomo continua a segnare e, soprattutto, convincere sulla sinistra e l'uruguayano scivola sempre più giù nelle gerarchie del tecnico. Il Tottenham di André Villas Boas rimane la via più percorribile, ma nei mesi scorsi alle indiscrezioni di mercato non hanno mai fatto seguito vere e proprie trattative. In mediana rischia di non trovare spazio Gaby Mudingayi, soprattutto in caso di nuovi, probabili, arrivi. Il belga parte dietro anche a Zdravko Kuzmanovic che, da sicuro partente di agosto, è rimasto a 'San Siro' e potrebbe ritagliarsi uno spazio nella diga interista. L'incognita più grande, infine, è in avanti dove il futuro di Ishak Belfodil assume sempre più i contorni di un enorme punti di domanda. Il ramadan durante la preparazione lo ha condizionato in questo avvio e l'ipotesi di un prestito non sembra più così remota.

L.P.




Commenta con Facebook