• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Calciomercato Fiorentina, Montella: "Fedele alla 'Viola'. Nazionale? Non sono pronto&qu

Calciomercato Fiorentina, Montella: "Fedele alla 'Viola'. Nazionale? Non sono pronto". Sullo Scudetto...

L'allenatore della squadra toscana dice la sua sul futuro e sul campionato in un'intervista


Vincenzo Montella (Getty Images)
Stefano D'Alessio (@SDAlessio)

08/09/2013 08:45

CALCIOMERCATO FIORENTINA MONTELLA NAZIONALE SCUDETTO JULIO CESAR NETO / ROMA - Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina, ha rilasciato una lunga intervista al 'Corriere dello Sport'. Queste le sue dichiarazioni:

NAZIONALE - "Di certo il successore di Prandelli sarà un tecnico italiano. Il ventaglio di possibilità è ampio: da Mancini a Capello, fino ad Allegri. Spalletti? Anche lui, me lo sono dimenticato ma è il miglior allenatore che io abbia mai avuto. Io? Sarebbe un orgoglio ma non mi sono ancora formato come allenatore, non posso avere una simile presunzione. Non sono abbastanza rodato".

FIORENTINA - "Ho firmato un contratto così lungo (fino al 2007, n.d.r.) perché io sono un tipo fedele. Se sto bene in una realtà e se le idee viaggiano di pari passo non ho motivo di cambiare. Io allenatore del 'terzo Scudetto' viola? Spero che i tifosi abbiano ragione, mi auguro solo di non essere troppo vecchio. Lo scorso anno abbiamo costruito una squadra in funzione del bel gioco, quest'anno siamo andati a cercare i calciatori in grado di farci fare il salto di qualità".

SCUDETTO - "La Juventus è ancora favorita. Speravamo tutti avessero una certa dose di appagamento ma hanno dimostrato che non è così. Hanno poi una rosa importante su cui contare, sono attrezzati per le tre competizioni. Tevez e Conte sono due modelli come giocatore e tecnico. Il Napoli? Ha puntato subito su un allenatore moderno, la squadra ha imparato subito ad esprimere un buon calcio. Poi hanno Hamsik, una garanzia. Il Milan di Allegri? E' un allenatore da cui mi piace prendere spunto, è un esempio per come risponde con serenità sul campo alle difficoltà. Chi è più forte tra Roma e Lazio? Singolarmente presi, la Roma ha un valore assoluto maggiore ma i biancocelesti sono molto forti. L'Inter? Ha un bravo allenatore".

RIMPIANTI SUL MERCATO - "Icardi? Ci abbiamo provato, è un attaccante moderno e ci piaceva. Davanti, però, non mi preoccupo. Abbiamo seguito Krsticic, ma di giovani ne abbiamo abbastanza. Palombo? Sarebbe servita una via di mezzo tra gioventù e esperienza. Opzione della Fiorentina su Di Natale? Non mi risulta, magari! Leto lo abbiamo seguito e lo seguiremo ancora".

NETO - "Mi ha convinto col lavoro e la determinazione. Non ho dubbi che col tempo correggerà gli errori. Somiglia molto a Doni, ma è più reattivo".

JULIO CESAR - "Il rapporto qualità-prezzo ci ha portato verso altre strade".

VARGAS - "Ha deciso di tagliarsi metà dell'ingaggio, è un segnale importante. L'ho visto motivato, come Olivera".

 

 




Commenta con Facebook