• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio-Udinese, Petkovic: "Ben vengano acquisti forti. Curva chiusa? Colpa di pochi"

Lazio-Udinese, Petkovic: "Ben vengano acquisti forti. Curva chiusa? Colpa di pochi"

L'allenatore bosniaco e' tornato anche sulla pesante sconfitta in Supercoppa Italiana


Vladimir Petkovic (Getty Images)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

24/08/2013 16:15

LAZIO UDINESE PETKOVIC ACQUISTI JUVENTUS CURVA CHIUSA / FORMELLO - Vigilia di Lazio-Udinese in casa biancoceleste, dove fa ancora discutere il 4-0 con cui la Juventus ha vinto la Supercoppa Italiana. L'allenatore bosniaco Vladimir Petkovic ha dichiarato in conferenza stampa: "Non eravamo fenomeni prima e non siamo brocchi adesso: con la Juventus abbiamo subito per quindici minuti, poi abbiamo deciso la gara assieme ai bianconeri. Non siamo stati fuori dal campo, ma non siamo riusciti a concretizzare per colpa nostra: radio e certi giornalisti puntano il dito e portano negatività all'ambiente, atteggiamento già avuto in passato. E' ovvio che avremmo potuto fare meglio, ma non abbiamo perso fiducia. Persa una battaglia, ma la guerra è avanti a noi".

OBIETTIVI - "Il campionato rappresenta una nuova era e un nuovo capitolo. Abbiamo tante ambizioni, dalla Champions League ai risultati nelle Coppe di quest'anno. I gol subiti in Supercoppa sono stati molto ingenui: domani spero di vedere una rabbia positiva contro l'Udinese. Ci è mancata la forza mentale di fronte a certi eventi".

MERCATO - "Sono sempre soddisfatto dalla rosa a disposizione. Se arriverà qualcuno più forte ben venga, ma anche così ho fiducia. Dobbiamo però dimostrare di avere ancora più fame".

CURVA CHIUSA - "E' la terza volta che subiamo queste sanzioni per gli errori di pochi. Non bisogna dare troppa importanza a queste cose, le combattiamo e bisogna dare positività all'ambiente, per eliminare le poche persone che si comportano così".

PRONOSTICI - "Tutti ci collocano in quarta fila, pertanto dovremo essere bravi a sorpassare uno dopo l'altro per l'obiettivo che ho citato prima (la Champions, ndr)".




Commenta con Facebook