Breaking News
© Getty Images

Milan, Luiz Adriano: tra campo e mercato, giorni caldi per il brasiliano

L'attaccante potrebbe ritrovare una maglia da titolare, ma continua a piacere in Cina

MILAN LUIZ ADRIANO FUTURO CINA CAMPO/ MILANO - Tra campo e mercato. Futuro tutto da scrivere per Luiz Adriano. L'attaccante brasiliano ha certamente vissuto momenti migliori da quando gioca a calcio. Il numero nove sembrava destinato a lasciare il Milan a gennaio per giocare in Cina con la maglia del Jiangsu Suning. Era tutto fatto: Adriano era pure volato in Asia per firmare il contratto, prima del ritorno in Italia. Da quel giorno il brasiliano è tornato ad essere a tutti gli effetti un giocatore del 'Diavolo', ma le cose sono cambiate. Prima della partenza verso la Cina, infatti, Adriano aveva giocato titolare al fianco di Bacca. Ora la situazione è ben diversa. Un piccolo infortunio al costato (è rientrato in gruppo solo adesso) lo ha portato indietro nelle gerarchie, ma complice le non perfette condizioni di Niang potrebbe nuovamente ritrovare una maglia da titolare contro il Genoa. Nel frattempo, però, continuano a rincorrersi le voci di mercato: Adriano, infatti, continua a piacere in Cina, dove il calciomercato resterà aperto fino al 26 febbraio. Questa volta sulle tracce del brasiliano ci sarebbe il Beijing Guoan di Alberto Zaccheroni. Tra campo e mercato, il futuro di Luiz Adriano si gioca in questi giorni.

Mercato   Milan  
Calciomercato Milan, ultimatum a Donnarumma: spedito in tribuna?
Calciomercato Milan, ultimatum a Donnarumma: spedito in tribuna?
Il portiere potrebbe essere escluso dai titolari in caso di mancato rinnovo
Mercato   Milan  
Calciomercato Milan, sprint Morata ma occhio a... De Gea
Calciomercato Milan, sprint Morata ma occhio a... De Gea
Mourinho non molla la presa e propone uno scambio al Real Madrid
Mercato   Inter   Milan
Calciomercato: Inter, sprint Di Maria. Milan-Arnautovic, la Juve...
Calciomercato: Inter, sprint Di Maria. Milan-Arnautovic, la Juve...
Le big italiane si muovono: la Juventus pensa ai giovani con Schick e Meret