• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma-Chievo, Andreazzoli: "Non facciamo calcoli. Juve? Differenza non cosi' marcata"

Roma-Chievo, Andreazzoli: "Non facciamo calcoli. Juve? Differenza non cosi' marcata"

L'allenatore giallorosso e' intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dell'anticipo di campionato


SI torna subito in campo (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

06/05/2013 13:24

ROMA-CHIEVO ANDREAZZOLI / ROMA - Il blitz di Firenze ha ridato nuovo entusiamo alla Roma. Domani si torna subito in campo, all''Olimpico' il Chievo farà visita alla squadra giallorossa. Aurelio Andreazzoli non fa calcoli: "E' opportuno fare conteggi a fine campionato, queste sono classifiche parziali ed è quella finale che conta - ha dichiarato in conferenza stampa l'allenatore romanista -.  Come avevo detto prima di Firenze, credo che a questa nostra media manchi qualcosa perché sul campo penso avremmo meritato qualcosa di più. Siamo naturalmente contenti e speriamo chiaramente di migliorarla questa media con la partita di domani. Non sarà una situazione semplice, come in tutte le gare, perché ho l'abitudine di considerare molto gli avversari, al di là della classifica o del nome che hanno. Gli avversari sono avversari, e quindi da battere e quindi faremo il possibile per migliorare questa classifica".

DIFFERENZA JUVENTUS - "C'è differenza, ma non credo sia così marcata, lo stiamo dimostrando con i numeri elencati prima, tenendo una media di questo tipo o anche leggermente più bassa. Se fai una proiezione le possibilità di competere di questa squadra con quella che stravince da due anni sono concrete. Ma di strada ce ne è ancora da fare".

TOTTI E STANCHEZZA - "Francesco ha fatto un primo tempo eccellente, come non sempre fuori casa gli è data la possibilità di giocare, e invece è stato bravissimo. Poi uno può anche calare è chiaro, ma ho visto che la squadra è riuscita a riprendere le fila del gioco, ha proposto 4-5 contropiedi importantissimi, dove se eravamo più precisi potevamo fargli male".




Commenta con Facebook