• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > Serie A, Giudice sportivo: Pinilla, decisiva la prova tv. Stangata Lazio per... Platini

Serie A, Giudice sportivo: Pinilla, decisiva la prova tv. Stangata Lazio per... Platini

Il Giudice sportivo ha deciso di non adottare provvedimenti contro l'attaccante cileno


Cagliari-Inter (Getty Images)
Matteo Torre (Twitter: @torrelocchetta)

16/04/2013 15:36

SERIE A GIUDICE SPORTIVO PINILLA INTER / ROMA - Clamorosa decisione del Giudice sportivo. Come pubblicato dal sito della Lega Serie A, Gianpaolo Tosel ha deliberato, in seguito ad aver osservato le immagini televisive, che Mauricio Pinilla non ha simulato in occasione del calcio di rigore concesso in Cagliari-Inter. Il contatto con Matias Silvestre c'è stato, all'altezza del ginocchio della gamba sinistra di entrambi. Un contatto che viene definito "di dubbia regolarità (...), una condotta censurabile ma non riconducibile a evidente simulazione". Il Giudice sportivo pertanto ha deliberato di non adottare provvedimenti disciplinari contro Pinilla.

AMMENDE - 30 mila euro alla Lazio per grida e cori costituenti discriminazione razziale, per aver indirizzato fasci di luce laser su calciatori avversari e per aver esposto uno striscione insultante nei confronti del Presidente UEFA Platini; 5 mila euro alla Juventus per lancio di bottiglie di vetro; 5 mila euro alla Roma per lancio di petardi e fumogeni.

SQUALIFICHE - Una giornata a Balzaretti (Roma) per somma di cartellini e critica irrispettosa verso gli arbitri; una giornata anche a Costa (Sampdoria), Denis (Atalanta) e Flamini (Milan) per cartellini rossi. Una giornata a Muriel (Udinese), Borriello (Genoa), Burdisso (Roma), Campagnaro (Napoli), Cana (Lazio), Conti (Cagliari), De Sanctis (Napoli), De Silvestri (Sampdoria), Garics (Bologna), Paletta (Parma), Pasqual (Fiorentina), Pinilla (Cagliari), Sculli (Pescara), Vargas (Genoa) perché diffidati.

DIFFIDATI - Entrano in diffida Moretti (Genoa), che paga anche un'ammenda di 1500 euro; Bellusci (Catania), Peluso (Juventus), Bonaventura (Atalanta), Cavani (Napoli), Gazzi (Torino), Pazzini (Milan), Vives (Torino), Guarente (Bologna), Izco (Catania), Morganella (Palermo), Palombo (Sampdoria), Ilicic (Palermo), Stendardo (Atalanta), Maggio (Napoli).

DIRIGENTI - Micciché (Palermo) ammonito con diffida oltre ad un'ammenda di 5000 euro "per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, rivolto al Quarto Ufficiale una valutazione provocatoria sull'operato del designatore arbitrale"; Preziosi (Genoa) ammonito con diffida oltre ad un'ammenda di 3000 euro "per avere rivolto un'espressione ingiuriosa ad un calciatore della squadra avversaria al 41' del secondo tempo".

CLICCA QUI PER LEGGERE L'INTERVISTA ESCLUSIVA ALL'AGENTE DI PINILLA




Commenta con Facebook