• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina-Genoa, Montella: "Non basta giocare bene. La squadra puo' fare di piu'"

Fiorentina-Genoa, Montella: "Non basta giocare bene. La squadra puo' fare di piu'"

Il tecnico dei viola parla ai giornalisti alla vigilia della sfida con i rossoblu


Montella (Getty Images)
Bruno De Santis

16/03/2013 18:02

FIORENTINA GENOA CONFERENZA MONTELLA / FIRENZE - Dopo la vittoria con la Lazio, la Fiorentina di Vincenzo Montella è tornata prepotentemente in corsa per una qualificazione in Champions League. Di questo parla in conferenza stampa il tecnico viola alla vigilia di Fiorentina-Genoa: "È una partita difficile, c'è un allenatore molto concreto e hanno fatto risultati buoni nell'ultimo periodo. Vengono da due sconfitte, anche se con la Roma avrebbero meritato qualcosa in più. Spero che non si sbagli approccio". 

VARGAS - "Vargas è un calciatore straordinario se è nelle condizioni psicofisiche giuste: aveva bisogno di cambiare aria, ma è da temere perchè è un calciatore completo". 

STRAMACCIONI E ALLENATORI GIOVANI - "Rispetto all'estero un allenatore giovane fa più fatica, ma fa parte del gioco e se alleni una squadra importante come l'Inter le pressioni sono diverse". 

LOTTA CHAMPIONS - "Basta giocare meglio? No, conta la praticità, l'esperienza e anche un po' di fortuna. Però se si guardano le partite con attenzione, a Roma si vedeva che volevamo vincere più degli avversari: se manteniamo questa voglia di vincere rispetto all'avversario, abbiamo le nostre possibilità. La squadra va valutata nell'insieme delle partite e quindi credo che la squadra qualcosa in più possa fare: la squadra non è al limite". 

BORJA VALERO - "Mi sorprende l'esclusione della Nazionale? Bisogna sapere bene le cose, lui vive in un momento in cui in Spagna nel suo ruolo c'è tanta concorrenza". 

LJAJIC - "È un ragazzo giovane, ha voglia di sudare e lo ha fatto vedere fin dal ritiro. Ha avuto degli alti e bassi,ma è dovuto anche all'età: ora mi auguro che non si accontenti. Esplosione legata alla tattica? Non credo". 

JOVETIC - "Intimamente è giusto che abbia aspirazioni diverse, ma si è sempre comportato in maniera perfetta per impegno e professionalità. È ovvio che se ne parli, ma queste voci non hanno turbato lui e neanche me".

GENOA - "Immobile è bravo ad attaccare la profondità, poi hanno calciatori più grossi di noi capaci di segnare su palla inattiva. Un vantaggio l'assenza di Frey? Era un vantaggio se non giocava nessuno in porta. Arbitro? Sono sicuro che avrà la tranquillità necessaria ad arbitrare questa partita". 

 




Commenta con Facebook