• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Milan-Lazio, Petkovic: "Nessuna gara e' decisiva. Dovranno temerci"

Milan-Lazio, Petkovic: "Nessuna gara e' decisiva. Dovranno temerci"

Le parole rilasciate alla vigilia del match dal tecnico biancoceleste


Vladimir Petkovic (Getty Images)
Andrea Branco

01/03/2013 14:42

MILAN LAZIO DICHIARAZIONI VIGILIA PETKOVIC / ROMA - Altro difficile esame in vista per la Lazio di Vladimir Petkovic, ospite domani del Milan in uno scontro che può dire molto sulla corsa al terzo posto. Ecco quanto dichiarato alla vigilia dal tecnico biancoceleste in conferenza stampa.

SFIDA NON DECISIVA - "Non ci sono gare decisive, neanche per il primo posto. Partita importante sì, possiamo fare un bel salto e creare un distacco sulle altre concorrenti se vinciamo. Ma qualsiasi risultato terrà aperta lotta per la Champions. Sarà una festa del calcio, entrambe ci teniamo a fare bene. Uno stadio come 'San Siro' stimola il bel calcio, ma non sarò emozionato".

TERZO POSTO - "Sei-sette squadre lottano per questo traguardo. Sicuramente il Milan è al momento la squadra più in forma, più temibile. Ma la lotta rimarrà aperta fino al termine del torneo".

NAPOLI-JUVENTUS - "Se vincesse il Napoli riaprirebbe tutto. Mentre se vincesse la Juve metterebbe una seria ipoteca sullo Scudetto. Eventuali contraccolpi psicologici potrebbero essere importanti dopo questa partita".

PEREIRINHA - "Pereirinha ha dimostrato che può essere importante per questa squadra. Deve integrarsi, ma sta migliorando. Ci darà soddisfazioni".

SVOLTA PETKOVIC - "Non sono io a dover dire cosa è cambiato dal mio arrivo: questa squadra deve lavorare, può e deve fare ancora di più, perché non siamo ancora al massimo delle potenzialità. Poi sarete voi ad analizzare e a trarre conclusioni".

MILAN - "Loro hanno un modo di giocare che non varia molto, possono aprire più sulla fascia sinistra che sulla destra, ma la sostanza rimane quella. Noi dobbiamo pensare al nostro sistema di gioco e a come poterli mettere in difficoltà. Il Milan si è ripreso in stagione praticamente dal secondo tempo della nostra gara d'andata, in più ha preso Balotelli, ma anche i rossoneri dovranno avere un po' paura di noi: la classifica ci dà ragione, per ora".

INFORTUNATI - "Non cerchiamo alibi e non vogliamo lamentarci. Floccari verrà convocato".




Commenta con Facebook