Breaking News
© Getty Images

Serie A, Sarri in vetta e Mazzarri in coda: top e flop tra gli allenatori

Il tecnico dell'Empoli è il migliore in relazione al rapporto punti conquistati/stipendio

CALCIOMERCATO SARRI MAZZARRI EMPOLI INTER SERIE A ALLENATORI / ROMA - Che non sia stato finora un campionato facile per Walter Mazzarri è dimostrato non solo dalla classifica ma anche da altri numeri presi in esame oggi da 'La Gazzetta dello Sport'. In base al rapporto tra i punti guadagnati dall'Inter ed il suo stipendio per questi primi tre mesi di stagione, il tecnico toscano è infatti il peggiore della Serie A dopo 6 giornate: l'Inter ha 8 punti in classifica e Mazzarri prende 3,3 milioni a stagione, quindi 103mila euro a punto. In questa speciale classifica al primo posto c'è Sarri, che guadagna in tutto 300mila euro netti all'anno, cioè 75mila per questi primi tre mesi di stagione, e con il suo Empoli ha fatto 6 punti: 12.500 euro a punto finora  Male anche Benitez, il più pagato tra gli allenatori del campionato con 3,5 milioni di euro: nella classifica dei tecnici più convenienti è penultimo davanti a Mazzarri con 87.500 euro a punto. Bene Allegri (2,4 milioni a stagione per 15 punti), Garcia (2,8 milioni all'anno), e Inzaghi (1 milione e mezzo).

Tra le medio-piccole male Donadoni, Iachini e Di Francesco: tutti e tre guadagnano 700mila euro all'anno e sono ultime a 3 punti, quindi nelle loro tasche entrano finora 58.333 euro a punto.

 

M.D.F.

Serie A   Inter  
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
FOTO CM.IT - Inter, Vecchi: "Scuse Gabigol? Gli fa onore"
Il tecnico sul brasiliano: "Si confronterà anche con la società"
Serie A   Inter   Lazio
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Lazio-Inter, Vecchi: "Non si può finire così! Il nuovo allenatore..."
Il tecnico nerazzurro ha incontrato i giornalisti in sala stampa
Serie A   Inter  
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Inter, è caos: record negativo, tifosi furiosi e il mercato alle porte
Solo due punti in otto partite. La curva contesta, Handanovic e Eder alzano i toni in tv