Breaking News
© Getty Images

FOTO CM.IT - Calciomercato Milan, Kaka': "Non parliamo del futuro, qui sto bene"

Il trequartista brasiliano intervistato nel post-partita del match contro il Chievo

CALCIOMERCATO MILAN KAKA' CHIEVO/ MILANO - Serata speciale per Kakà che ha festeggiato la partita numero 300 con la maglia del Milan mettendo a segno una doppietta che ha permesso ai rossoneri di battere il Chievo. Due gol che ribadiscono l'importanza del trequartista brasiliano, al momento poco interessato a parlare del suo futuro: "Ogni volta che vengo intervistato si parla del mio futuro, adesso parliamo del presente - ha dichiarato Kakà ai microfoni di 'Sky Sport' e in zona mista, anche ai microfoni di Calciomercato.it - io sono contento qui e spero di rimanere".

DOPPIETTA - "Il mio secondo gol? E' un gol che vuol dire tante cose, segnare una doppietta nella sera in cui festeggio le 300 partite con la maglia del Milan è più di quanto mi aspettassi".

CRISI - "Il calcio è bello e brutto al tempo stesso perché cambia tutto molto in fretta. Avevo detto già la settimana scorsa che lo spogliatoio non era diviso e si è visto perché le cose cominciano a girare a nostro favore, dopo una serie di partite negative siamo riusciti ad inanellare due vittorie e un pareggio, risultati che ci servono tantissimo per la fine della stagione".

RUOLO - "Il mio ruolo? In questo momento il mister sta cercando diverse  soluzioni, io faccio quello che serve per la squadra. Ultimamente sto giocando centrale vicino alla punta dove mi piace di più. Quello che facciamo oggi serve per il futuro, tutto ci servirà".

Mercato   Milan   Roma
Calciomercato Milan, sogno Nainggolan: la situazione
Per il centrocampista belga della Roma bisogna battere una folta concorrenza
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, Tare: "Keita-Biglia? I matrimoni si fanno in due"
Il dirigente della Lazio ha parlato dei due calciatori accostati ai rossoneri
Mercato   Milan   Lazio
Calciomercato Milan, missione a Roma per Biglia e Keita
Fassone e Mirabelli incontreranno i dirigenti della Lazio