Breaking News
© Getty Images

Italia-Svezia, Buffon: "Conosciamo i nostri limiti. Bonucci è tra i top player"

Il capitano della nazionale ha parlato in conferenza stampa insieme a Conte

ITALIA SVEZIA BUFFON CONFERENZA / TOLOSA (Francia) - In conferenza stampa insieme ad Antonio Conte ha parlato anche il capitano dell'Italia Gigi Buffon.
Il portiere azzurro ha risposto alle domande dei giornalisti sulle news Italia: Calciomercato.it ha seguito per voi la conferenza. 

Ibrahimovic - "Del gol nel 2004 non ho un grande ricordo.
Ho apprezzato dopo il gesto tecnico.
Zlatan all'epoca era ancora giovane e non si intuiva il tipo di carriera che poi avrebbe fatto.
In questi 12 anni ha dimostrato le sue qualità, quel gol l'ha replicato anche 3-4 volte.
Temiamo molto Zlatan perché fa parte della piccola schiera di campioni che fa le fortune delle squadre in cui gioche.
La Svezia non è solo Ibra, ma un talento come il suo non è riscontrabile negli altri ragazzi.
Per me e per la difesa sarà un bel problema. 

Costa Rica - "Per tradizione nella seconda partita abbiamo dei problemi, qui vogliamo risolverli.
Abbiamo iniziato bene, forse non ce lo aspettavamo neanche noi.
La nostra forza è essere consapevoli dei nostri limiti, questo di permettere di sapere cosa devi mettere in campo e come bisogna preparare certe partite.
Con le squadre nordiche se fai un'ottima partita vince, buona la pareggi, non sufficiente la perdi". 

Bonucci - "Le caratteristiche di Leo sono evidenti: sono quelle del playmaker difensivo di una squadra.
Sa impostare bene, ha piedi che gli permettono di rischiare e osare giocate difficile e importanti, ha il coraggio di prendersi la responsabilità di fare qualche giocata importante ed è migliorato anche in fase difensiva.
E' un calciatore completo e fa parte dei top a livello mondiale".

Analogia 2006 - "Come allora abbiamo vinto la prima partita 2-0.
Il gruppo diventa ancora più forte e si compatta ottenendo risultati, però è vero che fin dal primo giorno c'è una predisposizione a valore creare un'amalgama, una sintonia.
Se nel 2006 siamo riusciti a compiere l'impresa che tutti sappiamo, è state dovuto a un'unità intenti che si può avere con 23 ragazzi e lo staff che pensano all'unisono". 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Italia  
    Italia, Ventura e Verratti flop: così si rischiano i Mondiali
    Italia, Ventura e Verratti flop: così si rischiano i Mondiali
    Una Nazionale raramente così deludente come contro Spagna e Israele
    Italia  
    Italia-Israele, Ventura: "I playoff erano inevitabili"
    Italia-Israele, Ventura: "I playoff erano inevitabili"
    Il ct azzurro ha aggiunto: "Se avessimo vinto contro la Spagna avremmo ribaltato quella che è una normalità"
    Italia  
    Qualificazioni Mondiali, Italia-Israele: le probabili formazioni
    Qualificazioni Mondiali, Italia-Israele: le probabili formazioni
    La squadra di Ventura torna in campo dopo il ko con la Spagna
    Italia  
    Italia, Sconcerti: "Buffon? Credo non sia più lui..."
    Italia, Sconcerti: "Buffon? Credo non sia più lui..."
    Di parere opposto Tardelli, che punta sul portiere
    Italia  
    Italia, Kean allontanato dal ritiro dell'Under 19
    Italia, Kean allontanato dal ritiro dell'Under 19
    L'attaccante della Juventus e Scamacca sospesi dal ct Nicolato
    Italia  
    Italia, dai playoff ai gironi: cosa attende gli azzurri
    Italia, dai playoff ai gironi: cosa attende gli azzurri
    La Nazionale azzurra deve vincerle tutte. Fondamentale il ranking per i prossimi mesi
    Italia  
    Qualificazioni Mondiali, Spagna-Italia: le probabili formazioni
    Qualificazioni Mondiali, Spagna-Italia: le probabili formazioni
    Ventura opta per il suo 4-2-4 con Immobile-Belotti tandem d'attacco al centro