• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Marchetti > L'Editoriale di Marchetti - Tutto in tre giorni: a Napoli pronti a completare l'opera

L'Editoriale di Marchetti - Tutto in tre giorni: a Napoli pronti a completare l'opera

Consueto appuntamento con il nostro editorialista


Luca Marchetti
Luca Marchetti (@LucaMarchetti)

29/08/2016 11:55

CALCIOMERCATO NAPOLI  EDITORIALE MARCHETTI / MILANO - Eccoci, siamo arrivati alla fine di questo calciomercato. Tre giorni da vivere intensamente con le ultime idee da portare a casa. Tre giorni per mettere dentro l'ultimo innesto, quello che ti fa fare il salto di qualità, quello che ti completa. A Napoli questi tre giorni li vivranno in attesa. Non di Cavani, che non tornerà. Al di là degli avvistamenti in città, De Laurentiis ha ribadito che non ci sono trattative. Il calciomercato Napoli è stato diverso e sarà diverso.

Finora i 90 milioni di Higuain sono stati reinvestiti principalmente per rinforzare tutta la squadra. È difficile comprare un titolare, uno che possa rubare il posto a chi lo scorso anno ha fatto tanto bene. Ma comprare dei co-titolari sì. Ed è quello che ha fatto Giuntoli. A parte Giaccherini, i nuovi acquisti sono tutti giovani, qualcuno giovanissimo. Il Napoli non ha comprato solo per l'immediato, ma ha pensato anche al futuro. Anche per questo Cavani non arriva: il Napoli, il grande investimento lo fa per garantirsi dei futuri campioni. Giocatori che possano esplodere in azzurro. Come è successo a Cavani, appunto. Come è successo ad Higuain.

Cosa succederà ancora? Maksimovic è nel mirino, non è mai stato così vicino. È vero, non è mai stato così caro. Ma ormai il mercato dei difensori centrali è come quello degli attaccanti. Il Napoli anche qui pensa al futuro. Maksimovic non è un baby, ma Albiol non rinnoverà il contratto e già quindi si prenota ad essere uno dei pilastri del futuro. Senza dimenticare questa stagione, con Tonelli acciaccato e Koulibaly che partirà per la coppa d'Africa.

Poi questione attaccante. Sarri dice: dipende da Gabbiadini, se è convinto, noi siamo molto contenti che sia con noi. Gabbiadini pensa: non ho la fiducia che avrei voluto e che avrei meritato, quindi lasciatemi andare. Un cane che si morde la coda, insomma. Il Napoli lo lascerebbe anche partire ma non se non ha il sostituto in mano. A poche ore dalla fine, difficile che la Fiorentina si privi di Kalinic, senza contropartite (dove va a prendere un attaccante ora Corvino? Pavoletti il Genoa non lo dà...). Quindi scambio: ma la Fiorentina vuole un sostanzioso conguaglio, almeno 15 milioni di euro. Così non si fa, anche perché Kalinic sarebbe un co-titolare, insieme a Milik. E rischia di essere l'acquisto più caro... Parti comunque al lavoro. Questi i colpi che mancano al Napoli, per una squadra pronta da subito




Commenta con Facebook